Serie D, Campodarsego scatenato: quinta vittoria consecutiva, adesso il secondo posto è a un punto


Per il Campodarsego arriva la quinta vittoria di fila: al “Gabbiano” i biancorossi di Masitto battono l’Arzignanochiampo per 2-0, grazie alle reti di Aliù e Lauria, e continuano ad inseguire la coppia di testa formata da Mestre e Triestina. E la gara si decide in un primo tempo in cui succede di tutto. Dopo le prime due occasioni per parte, il Campodarsego trova due reti nel giro di 5 minuti. Al 22’ D’Appolonia scende sulla sinistra e crossa al centro per il liberissimo Aliù, che appoggia in rete l’1-0, quindi al 27’ Lauria riceve palla sulla trequarti, se la sistema sul sinistro, e lascia partire un missile che si insacca all’incrocio dei pali. Sembra il prologo di una gara a senso unico, che invece al 33’ rischia di complicarsi: Severgnini viene espulso dopo un contatto con Santuari, e un minuto dopo l’arbitro concede un rigore all’Arzignano per una trattenuta in area su Odogwu tra le grandi proteste de biancorossi, ma Brino mette tutti d’accordo parando la conclusione dagli undici metri di Maldonado. Masitto è costretto a inserire Tanasa e a togliere dal campo Lauria, mentre Beggio inserisce Bernasconi per Maldonado riorganizzando l’attacco. Ma è una mossa che sfuma dopo pochi minuti: al 41’ Grbac si fa ammonire per la seconda volta, e riporta la parità numerica prima dell’intervallo. Nel secondo l’Arzignano prova a spingere, prende il pallino del gioco ma raramente riesce a sfondare, con il Campodarsego che invece agisce di rimessa. Le occasioni da gol, perciò, sono poche: Toso scheggia al 5’ l’incrocio dei pali, dalla parte opposta Pignat al 13’ chiama Kerezovic alla difficile deviazione in angolo da calcio piazzato. Al 39’, quindi, Brino salva ancora una volta l’imbattibilità della sua porta andando a deviare il sinistro radente di Odogwu dal limite, prima che sul ribaltamento di fronte Kerezovic lo imiti sul destro di Aliù.

CAMPODARSEGO-UNION ARZIGNANOCHIAMPO 2-0

Reti: 22’pt Aliù, 27’ pt Lauria.

CAMPODARSEGO (4-2-3-1): Brino; Dario, Beccaro, Lebran, Buson; Pignat, Callegaro (6’ st Sanavia); Severgnini, Lauria (39’ pt Tanasa), D’Appolonia (26’ st Bedin); Aliù.

A disposizione: Andreatta, Tabaschi, Radrezza, Menale, Nalesso, Galliot. Allenatore: C. Masitto.

UNION ARZIGNANOCHIAMPO (4-3-3): Kerezovic; Romio, Antinori (14’ st Marchetti), Vanzo (31’ st Carlotto), Bertoldi; Santuari, Bortoli, Maldonado (39’ pt Bernasconi); Toso, Odogwu, Grbac.

A disposizione: Salsano, Biasi, Sandrini, Scanagatta, Tirapelle, Martino. Allenatore: P. Beggio.

Arbitro: Garoffolo di Vibo Valentia (Citterio-Scapini).

Note: ammoniti Pignat, Vanzo, Lebran, Toso e Tanasa per gioco scorretto. Espulsi al 33’ pt Severgnini per condotta violenta, al 41’ pt Grbac per somma di ammonizioni (gioco scorretto e simulazione). Calci d’angolo 5-4, recupero 1’ e 2’. Spettatori 350 circa.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Serie D, crolla ancora il Campodarsego: ne prende cinque a Belluno, ancora cartellini e nervosismo!

Seconda sconfitta consecutiva per il Campodarsego, che cade al “Polisportivo” di Belluno. In inferiorità numerica …

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com