Mercato Padova, Zamuner: “Calil? Potrebbe essere la ciliegina sulla torta, non lo escludo…”

[…]

Il dg Giorgio Zamuner si gode un Padova da leccarsi i baffi, con De Cenco e Berardocco già inseriti in squadra: l’amichevole in programma sabato (14,30) all’Euganeo con il Verona può essere l’occasione giusta per vederli subito all’opera.

Zamuner, il mercato è chiuso come ha lasciato intendere Brevi o può ancora succedere qualcosa?

«Numericamente siamo a posto, la lista è piena e quindi potremmo anche decidere di rimanere così. Però da qui al 31 gennaio ne possono accadere tante di cose….».

Ad esempio in attacco. Germinale partirà?

«L’idea è quella di trovare una soluzione che possa accontentare tutti, a cominciare da Domenico che ha bisogno di giocare con maggiore continuità e ora deve fare i conti pure con l’arrivo di De Cenco. Ci sono state una serie di chiacchierate, lui è sempre stato abituato a militare in squadre con un certo blasone e per ora non è emersa l’opzione giusta. Ma c’è tempo».

Alfageme come sta reagendo ai nuovi arrivi in attacco?

«A noi pare tranquillo, il suo agente lo ha confermato e non mi sembra che ci siano mal di pancia latenti. Per quanto ci riguarda, resterà con noi fino a fine stagione».

La questione De Risio come verrà risolta?

«Non sarà a disposizione per il 22 gennaio a Forlì, se ne parla per il 29 a Fano. Dopo tutte le ricadute che ha avuto vogliamo andarci con i piedi di piombo. Certo, ci aspettiamo risposte chiare e incontrovertibili, perché non vogliamo trovarci in situazioni simili a quelle del girone d’andata. Carlo è troppo importante, non possiamo rischiare più nulla».

Intende dire che potrebbe arrivare un centrocampista in extremis?

«Intanto vediamo come recupera, siamo fiduciosi. Sta seguendo una tabella personalizzata proprio per riaverlo a pieno regime».

Mettiamo che il 31 gennaio Caetano Calil sia ancora sul mercato e che le condizioni economiche cambino rispetto a quelle ora proposte dal Catania: potrebbe essere la ciliegina sulla torta?

«Sì, potrebbe essere la ciliegina sulla torta, non lo escludo assolutamente». Gaiola e Tentardini rimangono? «Tentardini resterà con noi sicuramente. Il Fano lo voleva, noi ci avevamo pensato, ma alla fine abbiamo ritenuto di non avere in mano un sostituto all’altezza».

[…]

(Fonte: Corriere del Veneto, Dimitri Canello. Trovate il resto dell’articolo sull’edizione odierna del quotidiano)

Print Friendly

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

Mercato Lega Pro, rinnovo biennale per Serena con la Feralpisalò: il comunicato

Esce di scena un candidato fra i papabili per la panchina del Padova 2017-2018. Si …

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com