Ciclismo, torna a Padova Bike Experience: più di una fiera, sul mondo delle due ruote a pedale


Un nuovo modo di fare fiere, passando dalla mera esposizione all’esperienza diretta di test dei prodotti. E’ la filosofia che GEO SpA intende introdurre, dove possibile, nelle rassegne della Fiera di Padova, a partire dalla seconda edizione di Bike Experience, evento nazionale della bicicletta che prende il via l’8 settembre fino a domenica 10 al Golf Club di Galzignano Terme con una sezione espositiva e cinque percorsi in cui gratuitamente professionisti e pubblico potranno testare le biciclette più innovative. Ci sarà di tutto negli stand che compongono la mostra mercato: numerosi accessori per lui e per lei, biciclette, e-bike e tutti i ritrovati della moda in termini di gioielli e accessori hitech utili per monitorare le performance sui pedali.

“Sarà un’occasione unica e irripetibile – ha spiegato oggi in conferenza stampa in Fiera Luca Griggio amministratore delegato GEO SpA che organizza la manifestazione – perché a Galzignano interverranno oltre 50 aziende costituenti il 90% dei principali marchi mondiali: aziende che hanno creduto nel nostro investimento economico e progettuale scegliendo di far testare solo qui le loro novità 2018, saltando in alcuni casi fiere internazionali molto blasonate”.

E se già 2.200 appassionati si sono pre iscritti per provare queste bici e in 900.000 fanno parte della community digitale dell’evento, la Fiera di Padova nei tre giorni attende almeno 4.000 visitatori per visitare il Bike Village con le innovazioni dell’universo bici (dalle due ruote agli accessori, dagli integratori ai componenti) e per provare i nuovi modelli.

“Sarà straordinario per molti aver modo di salire in sella a bici che costano anche 20.000 euro testandole sui 5 percorsi nello splendido scenario del Parco dei Colli Euganei; e ogni azienda metterà a disposizione almeno 40 mezzi” chiosa Griggio ricordando che il bilancio della manifestazione quest’anno chiuderà col segno più.

“Se i grandi marchi scelgono Bike Experience è perché il progetto è vincente – commenta Andrea Olivi presidente di GEO SpA – Essere passati in un solo anno da prototipo a manifestazione riconosciuta a livello internazionale con la presenza in loco di oltre trenta testate giornalistiche italiane di settore, ci permette di pensare al territorio di Galzignano come alla capitale del ciclismo turistico e di progettare un reticolo di ciclo – piste segnalate e praticabili che ricorda quanto hanno a disposizione gli sciatori sulle Dolomiti. Il nostro obiettivo è muovere la domanda”.

Riccardo Masin sindaco di Galzignano Terme ha ricordato che il suo territorio ha iniziato a investire nel turismo della bici sette anni fa e che oggi le 150.000 presenze annue ne fanno il terzo centro attrattivo del bacino termale euganeo. “I forti investimenti della Fiera di Padova, la sua progettazione e la sinergia con Comune e associazioni, ci hanno consentito di aprire importanti percorsi cicloturistici che si snodano all’interno di proprietà private e ci permettono di pensare a un grande rilancio dell’area grazie al fatto che anche attraverso a manifestazioni come Bike Experience il nostro territorio viene sempre più riconosciuto a livello nazionale e non solo”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Volley, sabato 23 e domenica 24 settembre il Trofeo Città di Padova alla Kioene Arena: tutti i dettagli

Grande volley a Padova per aprire la stagione 2017-2018. Sabato 23 e domenica 24 settembre …

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com