Campodarsego-Legnago, Fonti perde Beccaro: rottura del legamento crociato!


Dopo le due vittorie consecutive contro Abano e Delta Porto Tolle, domani (calcio d’inizio alle 14.30) il Campodarsego torna al “Gabbiano” inaugurando la settimana del primo turno infrasettimanale della stagione, che vedrà dunque i biancorossi impegnati per tre volte nei prossimi sette giorni. Al cospetto di Aliù e compagni arriva il Legnago Salus, e per la squadra di Fonti c’è una piccola emergenza: oltre al portiere Matteo Cazzaro, operato martedì e fuori per diversi mesi, non ci sarà nemmeno Daniel Beccaro, che nel secondo tempo di domenica scorsa ha rimediato un brutto infortunio in uno scontro di gioco, procurandosi la rottura del legamento crociato posteriore del ginocchio. Squalificato Kabine, ancora out Marcolini: quattro assenze pesanti che però il Campodarsego vuole superare. Queste le dichiarazioni del tecnico, Gianfranco Fonti, alla vigilia della sfida.

Sul momento della squadra: “Dopo due vittorie consecutive spero che le lezioni abbiamo subito un mese fa siano state assorbite. Il pareggio a Montebelluna, e le due successive sconfitte, ci avevano fatto un po’ smarrire, ma adesso la squadra si sta ritrovando. Domenica, contro il Delta, c’erano aspetti, vedi l’espulsione di Kabine o il rigore subìto, che avrebbero potuto condizionarci, invece la squadra ha tenuto, questo è confortante e spero si continui così. In allenamento c’è grande abnegazione e tanto sacrifico, domenica mi aspetto una prova importante in una partita che potrebbe dire molto sul nostro campionato”.

Sulla rosa: “Contro il Legnago abbiamo qualche defezione, ma abbiamo una rosa importante e tutti i ragazzi sono all’altezza della situazione. Peccato per Beccaro, che stava facendo benissimo, e per Cazzaro: ritroveremo entrambi tra qualche mese. Però è un problema momentaneo: mercoledì contro la Calvi Noale Kabine rientrerà dalla qualifica, e anche Marcolini potrebbe farcela a recuperare, al limite sarà pronto per domenica prossima. Ho fiducia nel gruppo, sono sicuro che chi andrà in campo dimostrerà il suo valore”.

Sul Legnago: “In avanti hanno giocatori importanti come Zanetti, Barone e Marchetti. Una squadra con dei mezzi importanti, bisognerà affrontarla con la dovuta cautela e stare attenti ai loro attaccanti. Sono sempre stati una formazione difficile da affrontare, servirà grande attenzione”.

Sul gioco: “Se vogliamo stare nei quartieri alti dobbiamo provare sempre a imporre la nostra manovra. La qualità c’è, avendo giocatori importanti possiamo farlo, ma non dobbiamo prestare il fianco all’avversario: dobbiamo essere equilibrati, stiamo migliorando di gara in gara sotto questo aspetto e a Porto Tolle abbiamo dimostrato che sappiamo anche soffrire”.

Sulla settimana: “Domani il Legnago, mercoledì a Noale e domenica la Liventina: affrontiamo una gara alla volta, non voglio cali di tensione. Dal derby con l’Abano il nostro campionato è ricominciato con una nuova mentalità e un nuovo spirito di gruppo, i ragazzi sono consapevoli che dobbiamo continuare su questa strada”.

Sulla classifica: “La prima sentenza sul caso Arzignano-Vecomp ha dato ragione ai vicentini, il che significa che la classifica non dovrebbe cambiare rispetto ad ora. Se la Virtus avesse vinto il ricorso sarebbe andata a +10, ma non sarebbe stato comunque un gap incolmabile arrivati solo alla fine di ottobre. A maggior ragione, adesso, il campionato è ancora aperto: c’è ancora tanta strada, come noi abbiamo perso due gare prima o poi potrebbe succedere a loro, quindi credo che l’importante sia rimanere sul pezzo e non demoralizzarci. Abbiamo avuto un momento di difficoltà, ma l’abbiamo superato: le nostre soddisfazioni ce le toglieremo, il percorso è quello giusto”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Serie D, il Campodarsego al Gabbiano per la “manita” con la Liventina: “Buon momento, avanti così”

Il poker di vittorie ha riportato il Campodarsego nel folto treno delle prime della classe. …

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com