Padova-Reggiana, Zamuner: “Undici punti da recuperare sono tanti. E mi avevano contattato l’anno scorso per fare il ds, ma…”


Sfida alla capolista. La Reggiana sabato sera proverà a riaprire in toto il suo campionato. Difficile, ma non impossibile, a detta di Giorgio Zamuner, direttore generale del Padova con trascorsi granata, un reinserimento di Cesarini e compagni addirittura nella lotta per il primo posto. «La Reggiana – dice Zamuner – era una delle mie favorite della vigilia, undici punti da recuperare sono tanti, ma il cammino è ancora lungo, mi auguro e le auguro di risalire fino al secondo posto, ma per valori il suo organico nei 13-14 titolari non ha nulla da invidiare a noi ed alle altre squadre con ambizioni di promozione».

[…]

A chi dice che, come tutte le squadre di Bisoli, il Padova sia più concreto che bello, cosa risponde? «Mi pare una lettura limitativa, direi che il Padova è un giusto mix tra cinismo, concretezza e sprazzi di bel gioco, non sempre ma ci è capitato di costruire tanto, poi è vero che abbiamo vinto partite soffrendo, ma penso sia una qualità importante». Quanto può pesare per voi l’assenza per squalifica di Pinzi? «Ci toglie esperienza, ci viene a mancare il regista della squadra, siamo rammaricati, ma sereni, la rosa è ampia, la possibilità di sostituirlo adeguatamente non mancano». Nella primavera del 2016 si era parlato di Zamuner come possibile ds della Reggiana… «Un approccio c’è stato, mi avevano chiesto la disponibilità, che io avevo dato perché Reggio è una piazza importante, ci ho giocato e mi sono trovato benissimo, poi, però, loro non si sono più fatti sentire. In compenso il Padova sì».

(Fonte: Gazzetta di Reggio. Trovate il resto dell’articolo sull’edizione odierna del quotidiano)

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

Gubbio-Padova, l’analisi de “Il Gazzettino”

Una rete beffarda a tempo scaduto nella palude di Gubbio decreta la terza sconfitta stagionale …

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com