Volley, il tabù – Trento non si spezza: la Diatec travolge la Kioene 3-0


Diatec Trentino – Kioene Padova 3-0
(25-14, 27-25, 25-17)

Diatec Trentino: Hoag 16, Kozamernik 8, Giannelli 3, Lanza 4, Teppan 9, Carbonera 11, De Pandis (L); Kovacevic, Cavuto, Vettori, Chiappa (L), Zingel 1, Partenio. Coach Angelo Lorenzetti.
Kioene Padova: Polo 5, Nelli 11, Cirovic 4, Volpato 6, Travica 1, Randazzo 9, Balaso (L); Gozzo, Premovic. Non entrati: Peslac, Sperandio, Scanferla. Coach: Valerio Baldovin.
Arbitri: Zavater-Satanassi.
Durata: 20’, 34’, 23’. Tot. 1h 17’
Spettatori: 3.506.
MVP: Eder Carbonera (Diatec Trentino).
NOTE. Servizio: Trento errori 14, ace 7; Padova errori 18, ace 2. Muro: Trento 8, Padova 5. Ricezione: Trento 48% (25% prf), Padova 38% (20% prf). Attacco: Trento 59%, Padova 46%.

 

Padova arranca e spreca in terra trentina. In occasione della seconda giornata di ritorno di Superlega, la Kioene non riesce a portare a casa punti dalla trasferta in casa Diatec, buttando all’aria anche il secondo set in cui i patavini avevano accumulato un vantaggio iniziale di 0-7. I bianconeri giocano a sprazzi e questo consente a Trento di mettere nel forziere tre punti. A superare il 50% di positività in attacco sono solo i centrali, a dimostrazione della serata no per i martelli bianconeri. Una partita non bella a vedersi, in cui a fare la differenza sono stati soprattutto gli errori dei veneti che hanno consentito agli esperti trentini di ottimizzare il risultato. Domenica la Kioene Padova sarà chiamata ad una necessaria reazione alla Kioene Arena: arriverà la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, squadra abbordabile ma che – statistiche alla mano – in casa patavina ha sempre vinto.
LA CRONACA. Partono bene i padroni di casa con Eder (83% in attacco per lui in questo primo set), che si portano subito avanti costringendo coach Baldovin a chiedere time out sul 12-7. Al ritorno in campo i bianconeri faticano a trovare ritmo e sulla palla in rete di Nelli in attacco, Padova chiede nuovamente time out sul 15-8. Sull’ace di Teppan del 20-12, la Kioene alza bandiera bianca e il 25-14 porta la firma di Giannelli.
Diverso l’avvio del secondo parziale, con i patavini che staccano 0-5 con Randazzo tra i più positivi. Il nervosismo in casa Trento si avverte e l’ace dello 0-7 a firma di Polo sembra rendere la vita più facile ai bianconeri. Punto dopo punto la Diatec si riavvicina sfruttando la rimonta a firma di Teppan ed Eder, con quest’ultimo che stampa a terra il muro del 10-13 costringendo coach Baldovin al time out. Trento rimane col fiato sul collo e sul 20-22 a firma di Gianelli, i padroni di casa annusano l’impresa: spinta dall’entusiasmo del PalaTrento, la Diatec sorpassa (23-22). Sul 23 pari, Premovic spara out il servizio e questo è il preludio che permette ai trentini d’imporsi ai vantaggi per 27-25 con un fallo di doppia di Randazzo su palleggio.
La Kioene entra in campo scarica e Trento sfrutta le ricezioni imprecise di Padova per portarsi sul 5-2 grazie alla coppia Hoag-Lanza. E’ proprio il canadese in maglia Diatec a prendere per mano la sua squadra e sul 12-6 coach Baldovin deve nuovamente richiedere pausa. Hoag schiaffeggia i patavini con l’ace del 23-14 e a chiudere il match è il servizio sulla rete di Randazzo: 25-17.
LA SFIDA IN TV. La prima replica del match di stasera avverrà su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre) venerdì  5 gennaio 2018 alle ore 21.00. Nel corso della settimana, repliche del match tra Kioene Padova e Sir Safety Conad Perugia su Tv7 Sport (canale 212 del digitale terrestre).
PREVENDITE PER LA SFIDA CON VIBO VALENTIA
. Sono già attive sul sito www.pallavolopadova.com le prevendite per la sfida contro Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia che si disputerà alle ore 18.00 di domenica 7 gennaio 2018 alla Kioene Arena.

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “In questa partita abbiamo accusato delle flessioni di gioco che hanno condizionato il risultato finale. E’ accaduta una cosa simile all’ultima sfida casalinga. Ora però serve una reazione. Domenica contro Vibo Valentia dovremo giocare un altro tipo di gara”
Alberto Polo (Kioene Padova) “Sicuramente dobbiamo fare un salto di qualità. Prova ne è il secondo set. Avanti di 7 punti, dovevamo portare a casa quel parziale. Non m’interessa se l’avversario è Trento o Perugia: in situazioni come queste dobbiamo crescere e non è più ammissibile buttare all’aria questi vantaggi. Oggi abbiamo sprecato una grande occasione”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Pallanuoto, la Lantech rialza la testa: travolta Messina, secondo posto blindato e assalto a Catania!

Lantech Plebiscito Padova – Waterpolo Messina 17-5 (4-2, 3-1, 4-2, 6-0) Padova: Teani, Barzon 3, …

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com