Padova-Juventus Under 23, l’analisi e le pagelle de “Il Mattino di Padova”

Condividi

“Non si doveva sbagliare, e non si è sbagliato. Il Padova centra la vittoria anche nella gara di recupero, importantissima, con la Juventus Under 23, orfana dei suoi due elementi migliori (il belga De Winter e l’argentino Soulé), sottratti a mister Zauli da Allegri per esigenze di prima squadra, e riduce da 7 a 4 le lunghezze di ritardo nei confronti del Sudtirol capolista. Ora è secondo da solo, a 36, e ha tre punti in più rispetto ad un anno fa, quando, dopo 16 partite, guidava il girone B a quota 33 proprio insieme agli altoatesini. Missione compiuta, dunque, e occasione sfruttata al meglio per tornare in scia agli uomini di Javorcic, protagonisti sin qui di un campionato eccezionale. Con questo siamo a 11 successi, di cui 4 nelle ultime 5 giornate (Albinoleffe, Piacenza, Pro Vercelli e, appunto, la seconda compagine bianconera), a cui vanno aggiunti il pareggio di Mantova e l’affermazione in Coppa Italia con la Virtus Entella. Pure stavolta, però, Ronaldo & C. hanno fatto correre brividi intensi lungo la schiena dei propri tifosi, molti di meno dei 2000 dichiarati nel tabellino”: questo l’incipit dell’analisi di Padova-Juve Under 23 apparsa sulle colonne de “Il Mattino di Padova”.

 

Le pagelle Biancoscudate (Mattino di Padova): Donnarumma 6; Kirwan 5.5 (Germano 6.5), Pelagatti 6, Monaco 6, Curcio 6 (Gasbarro 6); Busellato 6 (Vasic sv), Ronaldo 6.5, Della Latta 6.5; Chiricò 6.5 (Santini 6), Ceravolo 7.5, Terrani 5.5 (Jelenic 7).



Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com