Teramo-Padova, Bisoli: “Non ci saranno Pulzetti, Mandorlini e Tabanelli: e ci potrebbero essere novità di formazione…”


Queste le dichiarazioni di Pierpaolo Bisoli nell’antivigilia di Teramo-Padova: “E’ la prima volta che giochiamo sul sintetico. Partiamo domani alle 8.30, arriviamo in albergo, mangiamo, 40 minuti di riposo e poi ci alleneremo sul terreno sintetico di Teramo. Non ci saranno Pulzetti, Mandorlini e Tabanelli, che però ci saranno col Bassano. Marcandella è quasi pronto, potrebbe venire via e sarà l’unico che recupereremo con certezza. Il Teramo è una squadra con buoni palleggiatori, con valori buoni che non sono rispecchiati dall’attuale classifica. Non ci sono scuse, la striscia è importante, dobbiamo proseguire su questa strada, abbiamo recuperato le fatiche, ma non siamo al 100% perché nei primi due giorni della settimana non sono riuscito a lavorare con l’intera rosa. Ci saranno inciampi, non voglio illudere nessuno, capiterà di perdere, talvolta si può anche perdere o pareggiare, ma quello che posso garantire è che avremo comunque dato tutto. 24-25 giocatori hanno capito che è il momento giusto di ottenere qualcosa d’importante. Sabato vincendo saremmo primi, ma non finisce sabato il campionato. Bisogna cercare di fare risultato, qualche dubbio a centrocampo ce l’ho, non so se puntare alla velocità di esecuzione o puntare su qualcuno che non ha ancora giocato da titolare. Ci potrebbero essere novità, Candido da interno ha fatto la sua miglior partita, quando l’ho arretrato è stato uno dei migliori. Se indietreggia può ritagliarsi una nuova carriera. Candido mezzala e Cisco punta potrebbe essere un’idea importante. Non è detto che vinceremo sempre, ci mancherebbe, la differenza la fanno gli atteggiamenti e la voglia. Vogliamo vedere i rimbalzi della palla alla vigilia a Teramo, io ci ho giocato per quattro anni sul sintetico a Cesena, chi è abituato su quel terreno sa che è difficile portargli via punti. In Serie B Entella e Avellino hanno nel loro campo in sintetico una sorta di fortino, quando ci adattiamo al campo pesante è un’analogia con quanto dovremo fare sul sintetico. Asta due anni fa a Bassano ha fatto grandi cose, la classifica non rende loro merito, ha giocatori molto validi e tecnici, mi intriga il suo gioco veloce e propositivo. Non dovremo concedere giocate semplici”.

Foto: Andrea Piva

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l’11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Padova, affari “Millonarios” per Oughourlian: dietro le quinte strategie e sinergie con Atletico e Benfica…

PADOVA – Due club (Millonarios in Colombia e Lens in Francia) e un interesse sempre …

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com