Volley, finalmente la Tonazzo: 3-1 a Molfetta e primi tre punti della stagione in cassaforte


Tonazzo Padova – Exprivia Neldiritto Molfetta 3-1
(22-25; 25-23; 25-19; 25-16)

Tonazzo Padova: Mattei 10, Orduna 4, Giannotti 24, Gozzo 2, Volpato 14, Quiroga 16, Balaso (L); Garghella 7, Milan 1. Non entrati: Vianello (L); Aguillard, Beccaro. Coach: Valerio Baldovin.
Exprivia Neldiritto Molfetta: Candellaro 13, Noda Blanco 6, Sket 13, Kooistra 18, Hierrezuelo 5, Piscopo 7, Romiti (L); Del Vecchio 1, Spirito, Bossi 2, Blagojevic 1. Non entrati: Puliti, Porcelli (L). Coach: Vincenzo Di Pinto.

Arbitri: Simbari-Vagni.
Durata: 29’, 32’, 23’, 24’. Tot 1h 48’.
Spettatori: 2.401.
Incasso: 7.265 euro.

MVP: Stefano Giannotti (Tonazzo Padova).

Terza domenica consecutiva in casa per la Tonazzo Padova, che affronta l’Exprivia Neldiritto Molfetta, squadra che ha ben figurato nelle prime sfide di Regular Season. Dopo quattro gare a 0 set vinti, i patavini vanno alla ricerca dei primi punti. L’avvio di gara vede i bianconeri incisivi all’attacco, tanto che sul 6-2 arriva già il primo time out discrezionale richiesto da coach Di Pinto. Al ritorno in campo Hierrezuelo è tra i più attivi e sull’8-8 si accende la partita. Dopo il time out tecnico, i padovani trovano in Mattei l’uomo più positivo del momento (15-13). E’ ancora il cubano Hierrezuelo a trovare l’ace del 17-17 e con Piscopo al servizio i pugliesi si appropriano del vantaggio. Complici gli errori della Tonazzo in attacco e spinti da un positivissimo Koiistra, gli ospiti chiudono 22-25. Al ritorno in campo, l’inizio di secondo set ha l’impronta dei muri di Mattei (8-5) e al time out tecnico la Tonazzo è a +4. Ancora una volta l’Exprivia Neldiritto sfrutta un calo di attenzione dei patavini per accorciare le distanze (14-12). Il copione si ripete in questo secondo set, con Molfetta più concreta nei momenti decisivi e con Hierrezuelo che gela il PalaFabris sull’ace del 20-22. Questa volta la Tonazzo dice di no e con Volpato protagonista assoluto, chiude 25-23 facendo esplodere di gioia il palazzo. Il terzo set è molto combattuto, con i bianconeri leggermente avanti grazie anche al contributo del neo entrato Garghella (15-12). Coach Di Pinto prova una serie di cambi che sortiscono però poco effetto, con la Tonazzo che trova il set point sul 24-19 e con lo stesso a chiudere con un grande ace. Il quarto set vive dell’entusiasmo del precedente, con Quiroga trascinatore della frazione con l’ace dell’11-6 che costringe Molfetta a chiedere pausa. Anche Garghella mette la sua firma, diventando protagonista sul 17-10. E’ un set a senso unico, che si chiude con il 25-16 che regala i primi tre punti pieni alla Tonazzo.

VIDEO CHECK

1° SET: 16-15 (muro Volpato) Video Check richiesto da: Molfetta per verifica invasione a rete.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Padova (17-15)

1° SET: 17-15 (attacco Kooistra) Video Check richiesto da: Molfetta per verifica invasione a rete.
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Molfetta (17-16)

1° SET: 19-21 (attacco Giannotti) Video Check richiesto da: Padova per invasione a rete.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Molfetta (19-22)

2° SET: 19-21 (ace Mattei) Video Check richiesto da: Molfetta per verifica in/out.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Padova (2-1)

2° SET: 21-22 (attacco Volpato) Video Check richiesto da: Molfetta per verifica invasione a rete.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Padova (22-22)

3° SET: 1-1 (attacco Sket) Video Check richiesto da: Padova per verifica in/out.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Molfetta (1-2)

Valerio Baldovin (coach Tonazzo Padova): “Oggi i ragazzi mi sono piaciuti molto nell’atteggiamento di squadra, anche nel primo set che abbiamo comunque perso. Questi tre punti fanno bene soprattutto al morale, perché tutti loro hanno lavorato duramente fin dal primo giorno: questo è il primo dei frutti dell’impegno dimostrato fino ad oggi”.

Sergio Noda Blanco (schiacciatore Exprivia Neldiritto Molfetta): “Oggi non abbiamo giocato bene e non so per quale motivo. Sapevamo che giocare qui sarebbe stato difficile, ma ad un certo punto non siamo più stati in grado di arginare Padova che ha fatto comunque una buonissima partita. In settimana dovremo capire da cosa può essere dipeso questo nostro passo falso”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Volley, clamorosa impresa della Kioene: espugnata Trento dopo due ore e mezza di battaglia!

TRENTO – Clamorosa impresa della Kioene Padova che, contro ogni pronostico, espugna la BLM Group …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com