Venezia, Favaretto: “Siamo in ritardo rispetto alle altre squadre, ma dal mercato arriveranno sorprese…”

Condividi

Fonte: La Nuova Venezia

Si è conclusa la prima settimana di ritiro del Venezia, un cantiere aperto nel quale si sta però lavorando a pieno ritmo sia per completare la rosa che per amalgamarla in vista del prossimo campionato di serie D. Una prima settimana nella quale l’allenatore Paolo Favaretto ha puntato più sulla quantità del lavoro, dando priorità all’attività fisica piuttosto che alla tattica. «Lo abbiamo fatto per delineare le caratteristiche che voglio per la squadra», spiega il tecnico mestrino, «per poter avere un gioco basato su intensità e qualità tecnica, con gestione palla, ma anche una preziosa preparazione fisica. Siamo un po’ in ritardo perché il mio lavoro tattico è stato secondario in questi giorni, ma recupereremo nella prossima settimana. Positivo, invece, il fatto che non ci siano stati infortuni: solo un paio di situazioni legate a problemi fisici di fine stagione e che abbiamo dovuto gestire nel caso di Checchi e Cantini. Si sono allenati in modo differenziato perché è meglio non rischiare». Piancavallo si è rivelata una soluzione ideale per la squadra, con albergo e campo-palestra nel raggio di soli cento metri. E anche il tempo è stato favorevole. «Il nostro mercato finora? Lo giudico in maniera molto positiva. Stiamo ancora lavorando, direttore sportivo e società in una decina di giorni hanno messo in piedi un organico per poter iniziare a lavorare e tutto fila liscio. Stiamo cercando di recuperare il tempo perso, avendo 15 giorni di ritardo rispetto alle altre squadre. Dovremo avere un gruppo di 23 giocatori, ma per le giuste geometrie ci vorrà del tempo. Mancano ancora 3-4 elementi e sono certo che non mancheranno sorprese positive. I dirigenti stanno lavorando alla grande, si respira professionalità e ci seguono da vicino costantemente». Ieri è stata giocata una partitella in famiglia, ma non sono mancati gli spunti per Favaretto. «Ho impostato una partita a ranghi misti, ma mi interessava soprattutto avere un buon ritmo, almeno per un’ora intera. Poi, è chiaro che ho visto diverse cose su cui lavorare, ma è normale a questo punto della preparazione. Onestamente tutto il gruppo che si sta allenando, indipendentemente che siano giovani o esperti, sta mostrando entusiasmo e voglia di fare. Entusiasmo che speriamo di trovare anche allo stadio, di trasferire ai nostri tifosi. Molta gente è venuta a seguirci in questi giorni, in particolare per questa prima partita, ed è già un aspetto importante. Martedì», conclude il tecnico del Venezia, «avremo il primo vero test contro la Sacilese. Non è un problema il fatto che sia una prossima avversaria in serie D, anzi, darà una valutazione seria e approfondita anche ai miei giocatori. Sento grande armonia nel gruppo, e anche nel mio staff. La società mi ha accontentato in tutto con Lotti, Casale e Vianello. Gente che stimo: un gruppo così in serie D non c’è».

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

Mercato Padova, trattativa per Alfredo Bifulco: gli aggiornamenti

La Gazzetta dello sport in edicola oggi dà per fatto il trasferimento di Alfredo Bifulco …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com