Mantova-Cittadella, Coralli: “Con 10 punti di vantaggio, non credo ci saranno problemi per noi”

Condividi

Claudio Coralli un bomber made in Mugello. Ho intervistato Claudio in occasione di un bel traguardo professionale per questo calciatore nato a Borgo San Lorenzo. Claudio Coralli dopo la doppietta contro la Cremonese in Coppa Italia Lega Pro ha festeggiato i suoi 51 goal con la maglia granata del Cittadella stabilendo il record di tutti i tempi. Il bomber infatti ha superato Enrico Sambo fermo a 49 goal.

Nel dettaglio, in quattro stagioni con la maglia dei veneti, Coralli ha timbrato 39 volte in campionato (1 di C1 e 2 di serie B) e 12 volte in coppa (3 in Coppa Italia e 9 in Coppa Italia di Serie C/Lega Pro).

Allora Claudio una bella soddisfazione a 33 anni. Una carriera con belle soddisfazioni.

Si non mi posso lamentare. Una carriera che è iniziata alla Fortis Juventus a Borgo San Lorenzo grazie a due grandi allenatori come Franco Tantulli e Fabrizio Tatini. Dopo la Fortis ho fatto un anno a Dicomano poi all’Empoli dove ho fatto tutta la trafila nelle giovanili. Una soddisfazione è stata anche quella di aver toccato la serie A. Magari se ero arrivato a questo traguardo in un altro modo, era meglio. Infortuni, annate storte hanno condizionato il rendimento perché il segreto non è solo arrivare alla massima serie, l’importante è saperci restare. Comunque dopo Empoli e altre vicissitudini, sono arrivato al Cittadella, una grande società.

Qual è però la soddisfazione più bella della tua carriera professionale

La soddisfazione più bella è quella della vittoria nel campionato 2007/2008 con il Cittadella.

Cittadella dopo Empoli una bella realtà del calcio nazionale

Empoli stata per me una parentesi importante

E come mai è finito il tuo rapporto con questa società?

E’ finito il mio rapporto perché cambiando il Direttore generale e l’Allenatore, non c’era più posto per me. Arrivando a Empoli, hanno portato i loro giocatori. Di solito si fa così.

Il Cittadella è capo classifica con 62 punti e il 4 aprile incontrerete nel derby veneto il Bassano staccato di 10 punti. Ormai i giochi sono fatti

E’ vero perché con 10 lunghezze di differenza, non credo ci siano problemi per noi, però il derby ha un suo significato importante per questa società e quindi vogliamo portare a casa un altro risultato utile.

Siete anche in corsa per la Coppa Italia con la finale di andata che disputerete a Foggia il 31 marzo. Anche questo un bellissimo traguardo di una stagione direi ottima.

Voglio sfruttare al meglio l’occasione della coppa perché in questa manifestazione sono andato bene segnando  7 goal in 4 partite. Ci teniamo molto a questa coppa e vogliamo vincere anche questa.

Torniamo a parlare un po di te. Nostalgia del Mugello? Un possibile futuro professionale in qualche squadra mugellana?

Francamente, io mi trovo benissimo al Cittadella e spero che a fine carriera, ci sia un posto di in questa società che apprezzo tantissimo e dove ho trovato un ambiente fantastico. Quindi in Mugello non vedo prospettive future da un punto di vista professionale.

(Mugello sport)

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Padova – Alessandria, Longo: “Dobbiamo crederci e guardare al ritorno con grande fiducia”

Queste le dichiarazioni di Moreno Longo dopo Padova – Alessandria evidenziate da grigionline.it: “Era importante …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com