Cittadella-Carpi, Valzania e il primo gol tra i pro: “Lo aspettavo, sono felicissimo!”


C’è qualcuno che, molto probabilmente, non scorderà mai questo 4-1 rifilato dal Cittadella al Carpi. Questo qualcuno è Luca Valzania, che è riuscito finalmente a segnare il suo primo gol in carriera tra i professionisti. Dopo quasi 50 gare in Serie B (e un paio di apparizioni anche in Serie A), il ventunenne centrocampista di Cesena ha potuto dare sfogo a tutta la sua gioia, coronando con la rete del 3-1 una delle prestazioni più convincenti della stagione. «Aspettavo questo gol e sono felicissimo», il suo commento, condito da un sorriso a 32 denti, in sala-stampa. «La prima dedica che mi viene in mente è rivolta a nonna Luciana, che è mancata da pochi mesi. Poi vorrei dedicare questo gol anche alla mia fidanzata e ai miei genitori». Ma più di tutto Valzania vuol condividere la gioia con i compagni al termine di una vittoria pesantissima in chiave playoff: «Non potevamo sbagliare questa partita, se avessimo perso, il Carpi ci avrebbe raggiunto in classifica. Avremmo complicato terribilmente quanto di buono fatto finora e il gol subìto a freddo ha rischiato di rovinare i nostri piani. Siamo stati bravi a far finta di niente, a continuare a macinare il nostro gioco e a cogliere un successo che ci infonde ancora più entusiasmo».

[…]

(Fonte: Mattino di Padova. Trovate il resto dell’articolo sull’edizione odierna del quotidiano)

[…]

Ed eccolo Luca Valzania, felice per la sua prima rete in serie B a coronamento di un buon periodo sia per lui che per la squadra. «Sapevamo che non potevamo sbagliare questa sfida con il Carpi – sostiene la mezzala granata- perchè farci raggiungere dagli emiliani avrebbe complicato di molto quanto di buono abbiamo fatto finora». L’inizio, però, non è stato facile. «Ci ha sorpreso il gol di Mbakogu, che ha saputo sfruttare un rimpallo nei primi minuti, ma non ci siamo disuniti, anzi abbiamo reagito da vera squadra rimettendo la partita come volevamo farla. La lezione di Verona ci è servita e siamo stati bravi a sfruttare al meglio le difficoltà dell’avversario». Non può mancare una dedica multipla per questa sua attesa rete: «Il primo pensiero è per mia nonna Luciana, mancata tre mesi fa. Aggiungo poi nella dedica anche la mia fidanzata e la mia famiglia».

[…]

(Fonte: Gazzettino. Trovate il resto dell’articolo sull’edizione odierna del quotidiano)

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

Pescara-Padova, iLMeteo partita: 4 gradi, vento di tramontana, clima freddo

Turno in trasferta per i biancoscudati di mister Bisoli che Sabato alle ore 15 affronteranno …

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com