Pordenone-Sambenedettese, Capuano: “Eravamo delle pecore che pascolavano ognuno per i cazzi propri: speravo di perdere 8-0 così magari…”

Condividi

Le dichiarazioni di Eziolino Capuano dopo il cappotto di Pordenone che esclude definitivamente la squadra dalla corsa al primo posto: “La squadra aveva iniziato benissimo, ci eravamo presentati due volte davanti alla porta, mi ha fatto arrabbiare il fatto che tirassimo da 70 metri. Abbiamo fatto 25 minuti bene, poi ognuno ha giocato alla cazzo. Ci siamo squagliati in maniera indecorosa. Questi siamo, non cerco scuse, ma oggi abbiamo ceduto in modo che non ci fa onore, non giocando più da squadra. Siamo stati umiliati. Se pensate che abbiamo Albiol, Nesta e Cannavaro, è chiaro che diventiamo una squadra normalissima ed è dire poco. Sembravamo un gregge, a memoria non ricordo di aver mai preso quattro gol. Molti di voi oggi sono tornati sulla terra, eravate sulla luna. Una sconfitta umiliante per il risultato, che non può inficiare quello che abbiamo fatto sinora. Eravamo delle pecore che pascolavano ognuno per i cazzi propri. Il problema è che Cucciolotto…. ops Candellone giocava nella maniera non consona e la squadra ne ha risentito. E’ un miracolo quello che abbiamo fatto sinora. Speravo che avremmo perso 7 o 8-0, così qualcuno ritorna sulla terra dalla luna… Non faccio il fenomeno dicendo che non avevo nessuno in mezzo al campo, abbiamo perso contro una grande squadra. Mi dispiace perché l’avevamo preparata bene, ripeto che abbiamo fatto un capolavoro nella posizione di classifica in cui siamo… Lo dico perché ho molto equilibrio: il Pordenone sta dodici punti dietro di noi, ma di che stiamo a parlare?”

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Serie B, la Cremonese esonera Bisoli: gli aggiornamenti

Ufficiale a Cremona l’esonero di Pierpaolo Bisoli. Niente da fare per Aurelio Andreazzoli, che non …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com