Fermana-Padova, l’analisi de “Il Gazzettino”

Condividi

Per sedici minuti, dal gol di Capello al pareggio di Gennari, il Padova assapora il profumo della serie B. Ma non basta per festeggiare. Lo potrà fare però stasera se la Reggiana non riuscirà a vincere sul campo dell’Albinoleffe (la Sambenedettese, battuta a Pordenone, è uscita matematicamente fuori dai giochi). In caso contrario la truppa di Bisoli dovrà andare a prendersi la promozione domenica prossima in casa degli emiliani oppure all’ultima giornata all’Euganeo con il Gubbio. Resta comunque il grande rimpianto per non avere sfruttato al meglio il primo match point della stagione, tanto più che sullo 0-0 la squadra ha colpito due pali e ha poi incassato la rete avversaria in superiorità numerica. Il tutto in mezzo a una partita giocata sul filo dei nervi e con qualche eccesso di troppo (Bonetto papà e figlio sono stati costretti a lasciare la tribuna d’onore alla fine del primo tempo per i tanti insulti ricevuti). Per la partita più importante dell’anno Bisoli si affida al 4-3-1-2. Salviato è di nuovo titolare a destra della linea difensiva con il compito di garantire una buona spinta in fase d’attacco, mentre sulla corsia opposta Trevisan si preoccupa soprattutto di garantire la giusta copertura a Ravanelli e Cappelletti che agiscono sulle tracce di Sansovini e Cognini. Un po’ a sorpresa la scelta di Mazzocco trequartista, anche se era una delle soluzioni provate in settimana. I biancoscudati cercano subito di fare la partita, sostenuti a gran voce dagli oltre seicento tifosi posizionati alle spalle di Bindi.

[…]

La partita è spezzettata e ogni volta che possono i giocatori cercano di dissetarsi vista la giornata molto calda. C’è anche un momento di tensione tra le due panchine, innervosite da un arbitraggio un po’ troppo superficiale.

[…]

La squadra biancoscudata chiude con quattro attaccanti (entra anche Lanini). All’ultimo assalto Ravanelli trova il tocco in mischia, ma è di nuovo decisivo Gennari a salvare sulla linea. Niente festa.

[…]

(Fonte: Gazzettino, Claudio Malagoli. Trovate il resto dell’articolo sull’edizione odierna del quotidiano)

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

Alessandria-Padova, Sogliano: “Raccogliamo le energie e andiamo a fare la partita della vita!”

«L’unico nostro pensiero deve essere quello di raccogliere le energie rimaste e andare a fare …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com