Live 24! Udinese-Padova, la vigilia: rifinitura all’Appiani, con le antenne sempre dritte sul mercato…


Ore 12.30 – (Corriere del Veneto, edizione di Venezia) Il colpo è di quelli che fanno rumore, perché parliamo di un centrocampista con oltre 30 presenze in serie A, giovane e con prospettive scintillanti di fronte. Insomma, Cristiano Lombardi , esterno offensivo classe 1995 della Lazio, è davvero un potenziale crac per l’attacco del Venezia di Zenga. E l’operazione condotta a fari spenti dal direttore sportivo Valentino Angeloni è di quelle destinate a spostare gli equilibri. Per ora non c’è ancora l’ufficialità della chiusura dell’affare perché mancano le firme di Claudio Lotito. Angeloni non commenta in attesa del nero su bianco, ma intanto l’esterno della Lazio da oggi si allenerà con il Venezia al Taliercio agli ordini di Walter Zenga. Si può presumere che si stia ancora discutendo sulla formula dell’operazione, che dovrebbe essere in prestito, e che il Venezia stia cercando di strappare un’opzione o un diritto di riscatto. La voglia del Venezia è quella di rilanciare Lombardi, che dopo un inizio boom con Simone Inzaghi si è un po’ seduto e cercherà di tornare agli antichi splendori. E non è tutto, perché nel frattempo Angeloni potrebbe riuscire a chiudere anche la trattativa con il Crotone per Adrian Stoian , un altro centrocampista offensivo duttile pronto a rinforzare l’organico arancioneroverde. Stoian conosce molto bene Zenga e ha accettato con entusiasmo la proposta del Venezia, adesso restano da definire dettagli fra le parti. Trattativa non ancora conclusa, ma comunque segnalata alle battute finali. Se dovesse a riuscire a chiudere anche Stoian, ecco che la cessione di Davide Marsura potrebbe formalizzarsi presto. […]

Ore 12.00 – (La Nuova Venezia) Mancano solo firme e ufficialità, ma Cristiano Lombardi è il primo innesto invernale del Venezia, tanto che questo pomeriggio l’attaccante di Viterbo sarà già a disposizione di Walter Zenga per sostenere il primo allenamento con i nuovi compagni, in attesa che il trasferimento diventi ufficiale. Ritorna in Serie B il pupillo di Simone Inzaghi, attaccante ventitreenne in grado di ricoprire più posizioni sul fronte offensivo, anche se predilige la fascia destra. […] Il Venezia, in ingresso, sta sempre seguendo Adrian Stoian del Crotone, attaccante che piace anche alla Salernitana, Gaetano Monachello, attaccante in prestito dall’Atalanta al Pescara e il veneziano Marco Carraro del Pescara, ma cartellino di proprietà dell’Atalanta e seguito anche dal Padova.Al capitolo “uscite” invece va detto che non solo il Cosenza ma anche il Carpi è interessato a Davide Marsura, qualora l’attaccante trevigiano lasciasse il Venezia dopo due stagioni e mezza. Il Pordenone sta sempre tenendo sotto controllo Alexandre Geijo, seguito anche da altri club di Lega Pro, ma l’attaccante del Venezia è in ballottaggio con Mokulu e Guidone per rinforzare il reparto offensivo di Attilio Tesser. […]

Ore 11.00 – (Mattino di Padova) Un duplice obiettivo: non perdere il ritmo partita dopo due settimane senza impegni ufficiali e devolvere fondi per una buona causa. Il Cittadella, tornato a lavorare da martedì per prepararsi in vista della ripresa del campionato di sabato prossimo a Crotone, oggi pomeriggio ospiterà al Tombolato un triangolare benefico con i dilettanti del Telve (Prima Categoria trentina) e dell’Altipiani Calcio (Seconda Categoria, sempre trentina). Il mini torneo prevede tre gare da 45 minuti l’una e sarà aperto alle ore 14 da quella fra le due squadre in visita. La perdente incontrerà alle 15 gli uomini di Venturato, che alle 16 affronteranno invece la vincente del primo incontro. L’accesso al pubblico è circoscritto alla Tribuna Ovest, con i botteghini dello stadio aperti dalle 13. Per gli abbonati l’ingresso è gratuito, come pure per gli Under 14, mentre per tutti gli altri il biglietto costerà 5 euro. L’intero ricavato sarà devoluto all’Ussa (Unione Società Sportive Altipiani) l’associazione che promuove lo sport in Trentino Alto Adige: la somma raccolta servirà a far fronte ai danni causati dal maltempo agli impianti di Lavarone, tradizionale sede del ritiro estivo granata, con la società del presidente Gabrielli che provvederà a versare la quota relativa alle presenze degli abbonati.Per l’occasione, Venturato non potrà contare sul difensore Frare e sull’attaccante Scappini, che continuano a svolgere allenamenti differenziati, con l’obiettivo di essere eventualmente disponibili per la ripresa del campionato. Sul fronte mercato, resta l’impressione che il direttore generale Marchetti aspetterà ancora per muoversi. […]

Ore 10.30 – (Gazzettino) Voglio dare ancora tanto al calcio e penso di meritarmelo, ci sono tutti i presupposti per fare bene». […] Anche il chiodo fisso di Andelkovic è dare il proprio contributo in vista del traguardo comune. «Darò tutto il possibile per salvarci, sarà importante iniziare subito al meglio nella prima partita. A Venezia sono state bene, adesso sono felice di essere qui e penso solo a fare il massimo per il Padova». Bisoli l’ha messa sul centro destra nel pacchetto di centrali insieme a Trevisan e appunto Cherubin. «Ho giocato tanti anni in quella posizione, ma ho fatto anche il centrale: sarà il mister a decidere». Nei biancoscudati avrà ancora al suo fianco Morganella, altro nuovo arrivo. «Ci conosciamo da tanti anni avendo giocato insieme nel Palermo, sono contento che ci sia anche lui come sono felice del resto dei compagni. Per raggiungere l’obiettivo conta essere un gruppo unito sul campo. Il mio contratto di un anno e mezzo? Conta salvarsi, alla prossima stagione ci penseremo». […]

Ore 10.20 – (Gazzettino) «Felici di essere al Padova». Suonano all’unisono le prime parole biancoscudate di Nicolò Cherubin e Sinisa Andelkovic (contratto fino a giugno 2020), presentati ieri alla Guizza. A fare gli onori di casa il direttore generale Giorgio Zamuner: «Due giocatori importanti per esperienza e curriculum. Già dal primo allenamento ho visto che hanno personalità e comandano la difesa, caratteristiche di cui aveva bisogno la squadra. Li ringrazio per avere sposato la nostra causa, sappiamo tutti di avere un obiettivo difficile da conseguire, ma ci rende orgogliosi il fatto che abbiano accettato la nostra proposta». Così Cherubin definisce il suo approdo al Padova, tanto più che già da qualche anno ha scelto il centro della nostra città per vivere. «Ringrazio la società per la grande opportunità che mi sta dando. A Verona ero fuori lista, anche se mi sono allenato sempre con la squadra e sul piano fisico sto bene. Naturalmente mi manca il ritmo partita, e solo giocando riuscirò a riacquistarlo. Sono carico e ho tanta voglia di rimettermi in discussione.

Ore 10.10 – (Gazzettino) La Cremonese non molla più Renzetti e di conseguenza l’ipotesi di un suo ritorno in biancoscudato si fa sempre più difficile. L’incontro di ieri tra Bordonaro, agente del laterale mancino, e la società non ha avuto l’esito sperato dal Padova che ha già un accordo di massima con il giocatore. A impuntarsi è stata la proprietà grigiorossa, con la quale il giocatore ha un contratto per un altro anno e mezzo. Renzetti aveva dato il suo assenso al ritorno al Padova (formula del prestito) considerato che a Cremona sta trovando poco spazio con Rastelli, ma alla luce dell’ultimo faccia a faccia sono ridotte al lumicino le possibilità di un suo approdo. La dirigenza biancoscudata aveva individuato in Renzetti la prima scelta per rinforzare la fascia sinistra visto che il ragazzo conosce bene la piazza e ha già avuto Bisoli ai tempi del Cesena, ora invece dovrà virare in qualche altra direzione, a meno che all’inizio della prossima settimana non si sblocchi la situazione sul fronte grigiorosso. Tra le alternative un profilo spendibile potrebbe essere Bittante dell’Empoli, anche se non sarebbe in cima alla lista: non gioca da diverso tempo e considerato che già vanno recuperati al ritmo partita Mbakogu e Cherubin (fermi dal girone di ritorno della passata stagione), si punta a un elemento che abbia messo almeno qualche partita nelle gambe in questa stagione. […]

Ore 09.50 – (Mattino di Padova) «A Verona ero fuori lista ma mi sono sempre allenato con la squadra. Fisicamente sto bene, mi manca il ritmo partita che potrò acquisire solo giocando. Sono carico e ho grande voglia di rimettermi in gioco, credo di poter dare ancora tanto e ci sono tutti i presupposti per far bene».Situazione diversa, come dicevamo, quella di Sinisa Andelkovic, che lo scorso anno è stato un perno della retroguardia del Venezia di Inzaghi. In questa stagione, dopo l’arrivo di Zenga, ha visto poco il campo, decidendo così di andarsene a gennaio. «Ma posso solo ringraziare il Venezia per l’anno e mezzo che ho passato lì», le parole dello sloveno. «Con la società e con i tifosi mi sono lasciato bene, il calcio è così e adesso voglio pensare solo al Padova».Come si adatterà in questa situazione un calciatore che ultimamente ha sempre giocato in squadre da vertice?«Sono abituato a lottare in campo, non conta per quale obiettivo. Voglio aiutare il Padova ad uscire da questa situazione».Bisoli ha parlato di Andelkovic come di un perfetto centrale di una difesa a tre, anche se nei primi allenamenti l’ha schierato a centro destra. Qual è la sua posizione preferita? «Indifferente, deciderà l’allenatore».

Ore 09.40 – (Mattino di Padova) Il Padova ha effettuato un restyling profondo della difesa e già a partire dalla ripresa del campionato dovrebbe presentarsi in campo con una retroguardia assai rinnovata. I due pilastri si candidano ad essere i nuovi acquisti Sinisa Andelkovic e Nicolò Cherubin, che in questi primi giorni mister Bisoli sta provando in una difesa a tre ai lati di Trevor Trevisan. Entrambi classe 1986, portano in dote una grande esperienza nella categoria, sebbene abbiano due storie personali piuttosto diverse. Cherubin ha passato sei mesi fuori lista a Verona, dopo aver giocato ad Ascoli nella seconda parte della scorsa stagione. Dopo aver rescisso con l’Hellas ha firmato un contratto di un anno e mezzo con il Padova, dove può dire di sentirsi a casa, visto che da qualche anno vive in centro assieme alla compagna veneziana.«Il Padova mi sta dando una grande opportunità e mi sento di ringraziare la dirigenza e il tecnico per questo», le parole del centrale ex Cittadella. «Bisoli lo conosco già dai tempi di Bologna, non è cambiato per niente. La prima impressione dell’ambiente biancoscudato è stata molto positiva e mi sorprende come questa squadra sia ultima in classifica». […]

Ore 09.30 – (Mattino di Padova) Nelle idee del direttore generale Giorgio Zamuner il prossimo acquisto dovrebbe essere quello del terzino sinistro Francesco Renzetti, e sarebbe un altro cavallo di ritorno visto che il 30enne ligure ha vestito la maglia biancoscudata per 4 stagioni dal 2009 al 2013. E soprattutto per questo Renzetti vorrebbe tornare in una città alla quale è ancora molto legato, tanto da aver già trovato l’accordo con la società biancoscudata. Ma non quello con la Cremonese. Al momento i grigiorossi hanno bloccato la sua cessione, nonostante nella prima parte di stagione il terzino abbia giocato soltanto 5 gare. Prima vogliono essere sicuri di poter avere un’alternativa dello stesso livello, anche se Renzetti ha già chiesto la cessione. In ogni caso, al contrario di quanto emerso in un primo momento, il giocatore arriverebbe solo in prestito fino a fine stagione. […] A centrocampo, invece, il Padova potrebbe intervenire con altri due acquisti, oltre a quello di Simone Calvano, che ieri ha svolto il primo allenamento alla Guizza. In arrivo dovrebbero esserci un giovane e uno più esperto. E per il giovane potrebbero esserci novità a breve, visto che il dg ha puntato con decisione su Marco Carraro, 21enne di proprietà dell’Atalanta, che in questa prima parte di stagione ha giocato con continuità a Foggia, prima del cambio d’allenatore che gli ha tolto un po’ di spazio.

Ore 09.00 – (Corriere del Veneto) La giornata in pillole, con il solito via vai di mercato che ormai contraddistingue l’attuale sessione di campagna trasferimenti del Padova. Capitolo entrate: Simone Calvano e Michel Morganella si allenano già con il gruppo, Marco Carraro è sempre più vicino, dopo Sinisa Andelkovic si tratta anche Davide Marsura del Venezia, per il centrocampo si punta su Empoli e nel mirino ci sono Lorenzo Lollo o Marcel Buchel, per l’attacco può spuntare un nome a sorpresa last minute. Capitolo uscite: Sarno si avvicina al Catania, il Gubbio cerca di chiudere per Chinellato ma tira sul prezzo, Guidone è fra Alessandria e Pistoiese, Minesso passa al Pisa (manca solo la firma), Contessa può chiudere con la Feralpisalò. Ieri, intanto, sono stati presentati i due nuovi centrali difensivi, ossia Sinisa Andelkovic e Nicolò Cherubin. […]

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

Live 24! Triestina-Padova, la vigilia: rifinitura blindata, ultimi accorgimenti per mister Sullo…

Ore 09.30 – I titoli de “Il Mattino di Padova”: “Il Padova di Rocco dopo …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com