Vicenza-Pordenone 1-1, Candellone illude i ramarri ma super Maistrello regala il gol del pareggio al popolo del Menti

Condividi

Termina uno a uno il big match tra Vicenza e Pordenone con le due squadre che hanno combattuto a viso aperto divertendo il pubblico del Menti. Primo tempo con il Vicenza sugli scudi che dopo i primi minuti di studio mostra del bel gioco, fatto di azioni corali, soprattutto sull’asse Giacomelli-Martin, con il numero dieci biancorosso a cui manca sempre il guizzo decisivo. Al 35′ l’occasione più clamorosa quando il Vicenza colpisce il palo con Guerra e un intervento di Bassoli è provvidenziale per allontanare la palla dalla linea di porta. Anche al rientro in campo dopo l’intervallo è la squadra di casa a rendersi pericolosa, è il 51′ e Giacomelli dopo un’azione personale prova un tiro a giro con la palla che finisce tra le mani di Bindi. La partita subisce una svolta improvvisa al 70′ quando Candellone sugli sviluppi di un corner di Burrai svetta più alto di tutti e batte Grandi segnando la rete del vantaggio ospite. L’illusione dei tre punti per il Pordenone dura però solo pochi minuti, perché all’84’ il neo entrato Maistrello, servito al centro dell’area da Giacomelli, sigla la rete del pareggio.

VICENZA-PORDENONE 1-1

Reti: 70′ Candellone (P) 84′ Maistrello

VICENZA: Grandi, D.Bianchi, Pasini, Bizzotto, Martin, N.Bianchi (64′ Zonta), Bovo (74′ Zarpellon), Cinelli (82′ Pontisso), Guerra (74′ Curcio), Giacomelli, Arma (82′ Maistrello). All. Serena

PORDENONE: Bindi, Semenzato, Barison, Bassoli, De Agostini, Gavazzi, Burrai, Zammarini, Berrettoni(59′ Ciurria), Candellone, Magnaghi (82′ Damian).All. Tesser

Ammoniti: Bizzotto (V), Burrai (P)

Arbitro: Mario Vigile

Commenti

commenti

About Giulio Pavan

Controlla anche

Albinoleffe – Alessandria, Longo attacca il regolamento: “Il secondo posto non ci dà vantaggi: perché?”

Il tecnico dell’Alessandria Moreno Longo ha attaccato il regolamento playoff alla vigilia della partita con …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com