Padova-Fano, il dg Bernardini spara a zero: “Tutti i loro gol irregolari, a differenza del nostro annullato: non possiamo accettare una cosa simile”

Condividi

Dopo il 6-1 subito a Padova, interviene in una nota ufficiale anche Simone Bernardini, direttore generale del Fano, sull’arbitraggio del match e su quelli che sono stati definiti errori tali da condizionare l’andamento della gara e quindi il risultato finale: “Allineandomi con quanto detto nel post gara da mister Fontana, è gia la seconda volta su due che subiamo scorrettezze arbitrali. E’ una cosa che non mi va giù. Nel primo tempo abbiamo giocato alla pari e ci siamo visti annullare il gol di Barbuti perfettamente in linea con la difesa. Nel secondo tempo, poco prima dell’assegnazione del rigore per il Padova, i giocatori biancoscudati erano in posizione di offside. Per di più, al momento della battuta del penalty, i giocatori entrano in area, quindi da ripetere. Due minuti più tardi, clamorosa spinta di Kresic ai danni di Parlati e, concomitante alla stessa, placcaggio di Pelagatti su Barbuti ma l’arbitro ha lasciato correre senza ripensamento. Sul terzo gol c’è fuorigioco di posizionamento di Santini che nel momento in cui la palla cade in quella zona entra in gioco e di conseguenza è in offside, oltre alla posizione al di là della linea di chi fa gol nella fase iniziale della battuta. Qui l’arbitro prima annulla poi, non si capisce il perché, la convalida. Sul quarto gol c’è un’evidente spinta di Mokulu su Di Sabatino non rilevata, oltre al fallo di mano di Castiglia chiaramente irregolare; infine il sesto gol di Budino, il quale è in evidente offside.
Che il Padova sia una squadra costruita per vincere lo sappiamo tutti, ma ci vuole onestà di giudizio. Come società non possiamo continuare a subire un simile trattamento, altrimenti ci faremo rivalere nelle sedi opportune.
Sembra che il blasone delle squadre che affrontiamo valga più della prestazione in sé, ma non è così. Non lo posso accettare. Noi siamo regolarmente iscritti come le altre squadre di tutta la Serie C e vogliamo la stessa parità di trattamento, senza pregiudizio alcuno. Non è rispettoso nei confronti del Presidente che onora tutti gli impegni fino alla fine, nei confronti dello staff e dei giocatori che danno tutto ogni domenica, nei confronti di chi lavora per mandare avanti la società e dei tifosi che ci sostengono e sono sempre lì a darci manforte e che vogliono vedere una vera partita, non una farsa”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Padova-Vis Pesaro, arbitra Saia di Palermo: gli aggiornamenti

Arriva la designazione arbitrale in vista di Padova – Vis Pesaro. Ecco la decisione dell’Aia …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com