Trapani, deferito il club per lettera di referenze bancarie non genuina: gli aggiornamenti


La Federazione Italiana Giuoco Calcio comunica che il Procuratore Federale, esaminata la segnalazione del Presidente della Lega Pro e valutate le risultanze dell’istruttoria espletata, ha deferito dinanzi al Tribunale Federale Nazionale, Sezione Disciplinare:
1) il signor Maurizio De Simone, all’epoca dei fatti amministratore delegato del Trapani Calcio s.r.l. nonché amministratore unico della FM Service s.r.l., società acquirente dell’intero pacchetto di quote del Trapani Calcio s.r.l.: per la violazione degli artt. 1 bis comma 1, e 8, commi 1 e 4, del previgente C.G.S., anche in relazione a quanto previsto dall’art 18 del Codice di Autoregolamentazione della Lega Pro e dai Comunicati Ufficiali F.I.G.C. n. 189/A del 26.6.2015 e n. 72/A del 28.7.2015 per avere fornito alla società Trapani Calcio s.r.l. una lettera di referenze bancarie del Monte dei Paschi di Siena relativa alla società FM Service s.r.l. (società acquirente una quota superiore al 10% del capitale sociale del Trapani Calcio), poi trasmessa dal Trapani Calcio alla segreteria della Lega PRO il 25.3.2019, risultata non genuina;
2) il signor Francesco Paolo Baglio, all’epoca dei fatti Presidente e legale rappresentante della società Trapani Calcio s.r.l.: per la violazione degli artt. 1 bis, comma 1 e 8, commi 1 e 4, del previgente C.G.S., anche in relazione a quanto previsto dall’art 18 del Codice di Autoregolamentazione della Lega Pro e dai Comunicati Ufficiali F.I.G.C. n. 189/A del 26.6.2015 e n. 72/A del 28.7.2015: per avere la società Trapani Calcio s.r.l. da lui rappresentata trasmesso il 25.3.2019 alla segreteria della Lega Pro una lettera di referenze bancarie del Monte dei Paschi di Siena relativa alla FM Service s.r.l. (società acquirente una quota superiore al 10% del capitale sociale del Trapani Calcio), risultata non genuina;
3) la società Trapani Calcio s.r.l.: per rispondere a titolo di responsabilità diretta, ai sensi dell’art. 4, comma 1, del previgente C.G.S., per il comportamento posto in essere dal proprio Presidente e legale rappresentante signor Francesco Paolo Baglio nonché dal proprio amministratore delegato all’epoca dei fatti signor Maurizio De Simone, anche amministratore delegato del Trapani Calcio s.r.l. e amministratore unico della FM Service s.r.l., società acquirente dell’intero pacchetto di quote del Trapani Calcio s.r.l.

Le possibili conseguenze: una multa o una penalizzazione in classifica nel campionato in corso

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Piacenza – Vicenza 2-1, Pergreffi e Della Latta affondano Di Carlo che rimane a -4 dalla vetta: il racconto dal Garilli

PIACENZA – C’era grande curiosità al Garilli per vedere all’opera il Vicenza nel big match …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com