Verona-Juventus 2-1, al Bentegodi c’è aria d’impresa: Juric batte la Vecchia Signora e l’Hellas vola in zona Europa

Condividi

Al Bentegodi l’anticipo del sabato sera non tradisce le aspettative dando vita ad una partita spettacolare: la squadra di Juric scende in campo senza timori reverenziali, batte la Juventus 2-1 e si posiziona in zona Europa facendo sognare i tifosi scaligeri. Nei primi 35′ l’Hellas mette in seria difficoltà la Vecchia Signora producendo trame di gioco ricche di qualità, ma il primo brivido è proprio per i tifosi scaligeri che al 19′ ringraziano la traversa che salva la porta di Silvestri da un tiro di Douglas Costa. Passano solo due minuti e al 21′ Kumbulla, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Veloso trova la rete, ma l’arbitro con l’aiuto del Var annulla il vantaggio gialloblu per un presunto fuorigioco. La Juventus non sembra in serata fortunata perchè al 36′ è ancora un legno a negare la gioia del gol, infatti Cristiano Ronaldo dopo un’azione personale colpisce il palo destro. Il campione portoghese prova in tutti i modi ad andare a segno e al 65′ dopo uno scambio perfetto con Dybala,  trova il gol del vantaggio bianconero. L’Hellas non demorde, e al 76′ Borini approfitta di un clamoroso errore di Pjanic: l’ex giocatore del Milan conquista palla e a tu per tu con Szczesny calcia con il destro e riporta il risultato in parità. Il Verona acquisisce coraggio e sente profumo d’impresa, un Borini ispirato all’83’ va vicino al raddoppio, e un minuto dopo Kumbulla con un colpo di testa colpisce la traversa, l’arbitro nota qualcosa un possibile fallo di mano, e con il consulto con il Var concede un rigore per un fallo di mano di Bonucci sul colpo di testa di Kumbulla. Pazzini si reca sul dischetto e non fallisce. Al Bentegodi accade ciò che nessuno si aspetta, e dopo aver fermato la Lazio, Juric batte la Juventus e vola in zona Europa.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso (dal 13′ st Verre), Lazovic (dal 35′ st Dimarco); Zaccagni (dal 24′ st Pazzini), Pessina; Borini
A disposizione: Berardi, Radunovic, Eysseric, Stepinski, Di Carmine, Bocchetti, Dawidowicz, Empereur, Adjapong
All.: Juric

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic, Bentancur (dal 37′ st De Sciglio); Douglas Costa (dal 27′ st Ramsey), Higuain (dal 14′ st Dybala), Ronaldo
A disposizione: Pinsoglio, Buffon, Matuidi, Rugani, Olivieri, Coccolo
All.: Sarri

Arbitro: Davide Massa (Sez. AIA Imperia)
Assistenti: Alberto Tegoni (Sez. AIA Milano), Valerio Colarossi (Sez. AIA Roma 2)

NOTE. Ammoniti: Alex Sandro, Lazovic, Pessina, Dybala, Bonucci. Spettatori: 28.654

Commenti

commenti

About Giulio Pavan

Controlla anche

Volley, la Kioene chiude la regular season vincendo il derby con Verona

Kioene Padova – NBV Verona 3-2 (23-25, 25-23, 25-22, 13-25, 15-10) Kioene Padova: Ferrato, Stern …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com