Valencia-Atalanta 3-4, un favoloso Ilicic fa volare la Dea: i nerazzurri orgoglio italiano in Champions League

Condividi

VALENCIA – I cori dei tifosi galiziani presenti in modo sconsiderato all’esterno del Mestalla non sono sufficienti per spingere la squadra galiziana che nella partita di ritorno perde 4-3 contro l’Atalanta e non riesce nell’impresa di rimontare i bergamaschi. La Dea scende in campo senza pensare al largo vantaggio accumulato nell’andata e parte subito forte: Diakhaby commette fallo su Ilicic, l’arbitro giudica il contatto da rigore e lo stesso esterno sloveno porta in vantaggio i nerazzurri. Il Valencia potrebbe subire un duro colpo ma al 21′ Gameiro approfitta di un’imprecisione nel controllo della palla di De Roon e dal limite dell’area beffa Sportiello. Nella seconda parte della prima frazione i ritmi si abbassano ma proprio allo scadere Diakhaby tocca la sfera con la mano e l’arbitro concede un nuovo penalty che Ilicic trasforma realizzando il gol del raddoppio bergamasco. Al ritorno in campo dopo l’intervallo l’Atalanta ha la possibilità di segnare il tris con Freuler che calcia di potenza e colpisce la traversa, e come si suol dire, gol sbagliato equivale a gol subito, e dopo appena un minuto Gameiro pareggia i conti con una bella incornata su un cross di Ferran Torres. I bergamaschi abbassano troppo il baricentro e al 68′ Parejo serve Ferran Torres: l’esterno buca la porta di Sportiello e ribalta il risultato. Chi pensa che la partita non abbia più nulla da dire si sbaglia perché al 72′ l’Atalanta si lancia in contropiede e Zapata serve Ilicic che segna il suo personale tris. I ragazzi di Gasperini non sono mai sazi, nei minuti finali giocano costantemente in attacco, all’82’ Freuler passa palla a Ilicic, che dal limite dell’area di rigore lascia partire un missile e segna il poker per il definitivo 4-3. L’Atalanta vince anche la gara di ritorno e vola ai quarti di finale di Champions League: l’ultima provinciale italiana a compiere un cammino così importante in Europa fu il Vicenza di Guidolin che nel 1998 arrivò in semifinale di Coppa delle Coppe contro il Chelsea.

VALENCIA-ATALANTA 3-4

3′ su rig., 43′ su rig., 71′ e 82′ Ilicic (A), 21′ e 51′ Gameiro (V), 67′ Ferran Torres (V)

VALENCIA (4-4-2): Cillessen; Wass, Diakhaby (46′ Guedes), Coquelin, Gayà; Torres, Parejo, Kondogbia, Soler; Rodrigo (79′ Florenzi), Gameiro. All. Celades

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello; Djimsiti, Caldara, Palomino; Hateboer, De Roon (44′ Zapata), Freuler, Gosens; Pasalic (83′ Tameze); Ilicic, Gomez (78′ Malinovskyi). All. Gasperini

Ammoniti: Coquelin, Diakhaby, Kondogbia e Wass (V), Freuler (A)



Commenti

commenti

About Giulio Pavan


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com