“Mi piace di cuore”, 10mila euro per lo sport paralimpico veneto

Condividi

Sostenere le società sportive nel loro impegno quotidiano al fianco degli atleti paralimpici e insieme utilizzare lo sport, ancora una volta, come straordinario veicolo di messaggi di inclusività e solidarietà. Con questi obiettivi Ascotrade rafforza il proprio legame con le società paralimpiche venete con la settima edizione del concorso “Mi piace di cuore”.

Partita nelle scorse settimane con la pubblicazione sulla pagina Facebook @MiPiaceDiCuore di un post di presentazione dei concorrenti, la gara consiste in una sfida all’ultimo like tra società sportive in corsa per aggiudicarsi i premi messi a disposizione dall’azienda trevigiana di fornitura di gas ed energia elettrica. Un contributo economico pari a 10mila euro da suddividere fra le due società vincitrici, da impiegare per finanziare i progetti presentati al momento della candidatura, finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche, all’acquisto di attrezzatura specifica per atleti con disabilità, ma anche alla crescita dei tesserati e al miglioramento delle condizioni degli allenamenti, come pure al coinvolgimento di nuovi talenti e alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica.

Oltre alle preferenze espresse dagli utenti del social network cliccando sul tasto “Mi piace” sotto a ciascun progetto, a decretare la classifica saranno i giudizi emessi da una commissione tecnica. Per votare c’è tempo fino al 25 novembre.

A contendersi i premi finali del concorso promosso da Ascotrade in collaborazione con i comitati regionali del CONI e del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) quest’anno sono 17 società sportive venete. Di queste, cinque arrivano dalla provincia di Padova, quattro società concorrono dal Veneziano e altrettante dalla Marca, segue il Veronese con tre progetti e chiude la provincia di Vicenza con una società in gara.

Individuali o di squadra, praticati a livello dilettantistico o agonistico, per adulti o per ragazzi: le discipline rappresentate dalla nuova edizione dell’iniziativa sociale sono le più diverse. L’elenco annovera ad esempio la vela e il canottaggio, la scherma e il calcio balilla, le bocce e l’hockey in carrozzina, tennistavolo, basket, atletica leggera, danza sportiva e nuoto.

E a proposito di nuoto, il testimonial di “Mi piace di cuore 2020” è il pluricampione paralimpico padovano Francesco Bettella, due volte oro (100 metri dorso S1 e 50 metri dorso S1) ai Mondiali di Città del Messico del 2017.

Dal 2013 (anno della prima edizione) ad oggi, la pagina Facebook ufficiale di “Mi piace di cuore” ha collezionato più di 230mila like e coinvolto oltre 2 milioni di utenti, mentre l’iniziativa ha visto la partecipazione di 130 società sportive per altrettanti progetti e ha portato alla vittoria 24 società.

«Contribuire ad abbattere le barriere è forse il modo migliore – afferma Filippo Boraso, direttore generale di Ascotrade – di esprimere i valori dello sport. Per questo Ascotrade porta avanti per il settimo anno consecutivo questa iniziativa. Abbiamo aiutato concretamente lo sport paralimpico veneto finanziando venti progetti e sostenendo quattro atleti in occasione delle paralimpiadi di Rio 2016. Arrivati a questo punto ciò che ci dà soddisfazione è constatare il crescente coinvolgimento di tutti gli utenti della rete, che in numero sempre maggiore hanno preso parte alla community Facebook di “Mi piace di cuore”, partecipando attivamente al concorso e contribuendo alla crescita e alla conoscenza dello sport paralimpico regionale».

«A causa della pandemia, la quotidianità delle società sportive ha subito forti scossoni e questo fa dell’edizione 2020 di “Mi piace di cuore” un’edizione, se possibile, ancora più speciale. Se c’è una cosa che questi mesi difficili ci hanno insegnato è l’importanza della condivisione, il valore della solidarietà. Lo sport è inclusione, è lotta all’isolamento e la testimonianza di tutti gli attori a vario titolo coinvolti in questa iniziativa sociale va proprio in questa direzione» il commento di Ruggero Vilnai, presidente CIP Veneto.

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

La giovane Italia: il centrocampo di Roberto Mancini brulica di talento

Dopo la generazione che arrivò all’apice con la vittoria dei Campionati del Mondo di Germania …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com