Morte Paolo Rossi, Cerilli e Filippi: “Abbiamo perso un fratello! Era umile e sempre disponibile”

Condividi

«Ho perso più che un fratello, una persona che conoscevo da 44 anni, umile e disponibile che stava volentieri in mezzo alla gente, cosa non scontata vista la sua immensa fama, e per questo amatissima». Sulle colonne de “Il Gazzettino” Franco Cerilli ricorda con emozione Paolo Rossi, con cui ha giocato per due anni nel Real Vicenza, e aggiunge: «Su cento foto che lo ritraggono, 99 lo vedono sorridente. Era spensierato e felice e anche nei momenti difficili manteneva questo spirito. Giocare con lui era facile, un rapinatore d’area con grande intelligenza tattica e la capacità di scegliere i tempi giusti; bastava un piede discreto per imbeccarlo, ma era forte anche nel dribbling e nella corsa, un incubo per chi lo doveva marcare». Al suo ricordo si affiunge quello del padovano Roberto Filippi, anche lui compagno di Paolo Rossi al Real Vicenza: «Ho perso un amico. Aveva tutti i crismi per salire su un piedistallo e invece è stato un uomo semplice e disponibile, sempre con la parola giusta da dire, tanto che non c’è mai stata alcuna invidia nei suoi confronti in spogliatoio».

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

Padova, allenamento congiunto con la Primavera del Verona: sugli scudi Della Latta con una doppietta

Lo stadio Euganeo ha ospitato oggi pomeriggio un allenamento congiunto dei biancoscudati con la Primavera …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com