Mercato Padova, Rossettini si presenta: “Voglio centrare un obiettivo importante per la squadra della mia città”

Condividi

Luca Rossettini ha firmato in mattinata il contratto che lo legherà per i prossimi sei mesi al Padova. Il suo ritorno in biancoscudato è una delle novità più importanti di questo mercato: “Sto bene, ho una gran voglia di ricominciare. Ieri sera alle 7 ero a Lecce, oggi alle 7 ero a Padova, ho voglia di ricominciare questa avventura interrotta 13-14 anni fa. Non mi pongo problemi di bandiera, io sono padovano e poter essere di nuovo qui è un grande orgoglio. Voglio centrare un obiettivo importante con la squadra della mia città, cerco tutte cose che questo ambiente mi può dare. Voglio sentire nuovamente quella responsabilità e quel piacere del gioco che in questo momento mi mancava. Non c’era molto altro da fare, l’ho voluta fortemente ed è stata cercata da tutte e tre le parti. La situazione a Lecce non era ottimale né per loro né per me. Il fatto che l’affare si sia concretizzato mi riempie di orgoglio. Da domani sarò a disposizione di Mandorlini. Voglio cercare di vivere giorno dopo giorno le emozioni di questo campionato da qui a giugno, il mio obiettivo non era quello di allungarmi il contratto.  In estate se non si è concretizzata è evidente che non si è potuta concretizzare. Volevo mettermi in discussione a Lecce, adesso invece le condizioni per tornare a Padova c’erano. I primi mesi del campionato hanno permesso la creazione delle condizioni per poter vestire di nuovo la maglia biancoscudata. E’ stata una scelta di cuore e anche di testa. Già ad agosto c’erano segnali non del tutto chiari sul mio conto, nel momento in cui non ho trovato spazio nel Lecce ho preso in considerazione la possibilità Padova. Non ci sono opzioni contrattuali di rinnovo neanche in caso di promozione. Quando nel 2007 me ne andai non ci furono strascichi per quanto mi riguarda, per me era un treno irrinunciabile. Ho ottimi rapporti e tanti amici, oggi mi sono sentito di nuovo a casa. Ho visto facce che c’erano 15 anni fa, siamo tutti un po’ invecchiati con qualche anno in più, ma il mio percorso fino a qui è stato bellissimo e mi piace pensare che il cerchio si possa chiudere qui. Mandorlini mi ha dato il benvenuto, Andelkovic l’ho incontrato più volte da avversario sui campi di Serie A, con Paponi ho condiviso l’esperienza di Bologna. La squadra mi pare molto forte e attrezzata, lavoreremo tutti insieme per lo stesso obiettivo. Ho avuto il covid a novembre, ma fisicamente sto bene. Ho tante energie da spendere in campo, sono più riposato di altri anni”

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Sambenedettese-Padova, Zironelli: “Tutti hanno detto che era rigore netto: noi meglio nella ripresa”

Queste le dichiarazioni di Mauro Zironelli al termine di Sambenedettese – Padova rilasciate in sala …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com