Virtus Verona-Padova, l’analisi de “L’Arena”

Condividi

“Il Gatto, la Volpe e il tuffatore. Ci sono tutti gli attori della compagnia di giro nel baraccone calcistico che ieri ha fatto tappa al Gavagnin. Un tale Ronaldo, che con i piedi è anche bravino, deve aver fatto pratica sul Rio Grande do Sul dove è nato perché dimostra di avere un talento innato per i tuffi, forse ancora più che per il calcio. L’ultimo che ha regalato ieri è stato premiato dalla giuria con il massimo dei voti. Il Gatto (l’arbitro) non ha visto e la Volpe (il guardalinee) è rimasta immobile. Risultato: rigore e vittoria degli ospiti.Se lo spettacolo è questo siamo messi malino. Per il resto, la partita ha regalato una Virtus straordinaria, con una personalità da big e un gioco spumeggiante. Fresco vince il duello con Mandorlini che manco con i cambi e le proteste era riuscito fino al 94′ a portarla a casa”: questo l’incipit dell’analisi di Virtus Verona-Padova apparsa sulle colonne de “L’Arena”.

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Padova, Sogliano: “È una sconfitta che compromette tanto, l’umore è basso”

Conferenza stampa oggi allo stadio Euganeo per il direttore sportivo del Padova Sean Sogliano. Dopo …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com