Bari, Paponi: “A Padova le cose non erano andate benissimo, volevo cambiare aria”

Condividi

Daniele Paponi, attaccante del Bari e lo scorso anno a Padova, si è presentato oggi in conferenza stampa

I GOL – “Spero ne arrivi qualcuno, ma l’importante è che si vincano le partite per arrivare a raggiungere l’obiettivo comune”.

IL GIRONE C – “Questo è il mio quinto anno consecutivo in C. Sono stato a Castellammare e conosco abbastanza bene il girone. E’ un campionato difficile, un campionato nel quale conta la coesione del gruppo. Sono venuto qui a giocarmela, so che ci sono giocatori forti. Me la gioco con serenità, il mio obiettivo è quello di vincere, a prescindere da chi gioca”.

TANTI GIOCATORI A SEGNO – “E’ una cosa importante perché non dà peso al singolo giocatore, il peso del gol viene suddiviso per tutta la squadra”.

LA CARRIERA E LE CHANCES SPRECATE – “Quando sei giovane tante cose non le comprendi. Non comprendi bene quella che è la professionalità da avere e lasci andare tante cose. Quello che mi aspetto? Di andare in B con il Bari, poi vedremo”.

L’ARRIVO A BARI – “Polito l’ho sentito l’ultimo giorno di mercato, mi ha detto che stavano facendo uno scambio con il Padova. Mi ha detto di volermi prendere perché mi conosceva bene, io, davanti a una piazza così importante, non ci ho pensato su due volte. Avevo voglia di cambiare aria, anche perché a Padova le cose non erano andate benissimo”.

RIPETERE CASTELLAMMARE – “Non sarebbe male, sarebbe una bella cosa. Lì ho vinto il campionato, ho vissuto una bellissima stagione che ricorderò per sempre. Tutto è andato per il verso giusto dall’inizio alla fine”.

PRONTO PER GIOCARE – “Mi sento pronto fisicamente per giocare. Se saranno 40, 50 o 60 minuti poi si vedrà”.

LE AVVERSARIE – “Le squadre che vengono ad affrontare il Bari giochino con concentrazione, per questo quasi tutti i primi tempi saranno difficili. Poi, i cali degli avversari e i nostri tanti cambi a disposizioni fanno la differenza. Se rimaniamo concentrati per 90 minuti, anche negli ultimi 10 la partita può cambiare”.

COSA PUO’ PORTARE PAPONI – “Posso portare esperienza. Sono un ragazzo che quando viene al campo ancora si diverte e ha entusiasmo. Poi ci saranno momenti diversi: ci sarà il momento in cui io starò meglio di altri e un momento nel quale saranno altri a decidere le partite. Ciò che conta è stare sul pezzo”.

CAMPOBASSO – “Il futuro è Campobasso, sarà una partita difficile contro una squadra reduce da due risultati positivi consecutivi contro avversarie forti”.

Fonte: Labaricalcio

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com