Volley, stavolta il derby è amaro per la Kioene: Verona passa 3-1

Condividi

Verona Volley – Kioene Padova 3-1
(22-25, 25-18, 25-20, 25-21, 25-21)

 

Verona Volley: Mozic 31, Auguenier 2, Cortesia 8, Asparuhov 12, Spirito, Jensen 14, Bonami (L), Qafarena, Zanotti 4, Wounembaina, Raphael 1 Non entrati: Magalini, Nikolic, Donati (L). Coach: Radostin Stoytchev

Kioene Padova: Loeppky 11, Vitelli 4, Volpato 6, Bottolo 14, Zimmermann 3, Weber 19, Gottardo (L), Zoppellari, Takahashi, Schiro 1, Canella, Bassanello (L), Petrov. Non entrato: Crosato. Coach: Jacopo Cuttini.


Arbitri
: Simbari – Caretti.
Durata: 27’, 30’, 32’, 32’. Tot.: 2h01’
MVP: Rok Mozic (Verona Volley)
NOTE. Servizio: Verona errori 17, ace 7; Padova errori 20, ace 6. Muro: Verona 9, Padova 2. Ricezione: Verona 42% (20% prf), Padova 48% (28% prf). Attacco: Verona 50%, Padova 47%.

 

Verona si vendica e incassa tre punti nel derby con la Kioene. Dopo un primo set di alto livello, i bianconeri subiscono il rientro dei padroni di casa, tra i quali spicca un Mozic strepitoso, (31 punti con il 55% in attacco) e tornano a casa a mani vuote. Per Padova buona prova di Weber (19 punti, 44%).

 

LA CRONACA. L’avvio è punto a punto. La Kioene trova il primo allungo con una buona percentuale al servizio: l’ace di Zimmermann vale il primo break, poi l’errore di Jensen costringe Stoytchev alla prima interruzione della gara (8-12). La reazione scaligera è immediata e sul 13-13 è Cuttini a fermare il gioco. La concretezza di Bottolo e Weber dà un nuovo margine ai bianconeri che riescono a limitare il rientro di Verona fino al definitivo 22-25.

Nel secondo set i padroni di casa cominciano alla grande portandosi sul 7-1 e coach Cuttini richiama i suoi. Al rientro la Kioene si rifà sotto e ritrova un buon alleato nel servizio. Sul 14-12 Verona torna però a ruggire e con Mozic in battuta dà una spallata al parziale (19-13). Gli ospiti stavolta non riescono a ricucire lo strappo e la squadra di Stoytchev chiude 25-18.

Verona approccia bene anche il terzo set, Mozic e i muri fanno male alla difesa bianconera e sul -5 l’allenatore chiama time out (7-2). La fase centrale del set è punto a punto, Zoppellari fa respirare Zimmermann ma Padova non trova continuità in attacco. Gli scaligeri mantengono alta l’aggressività, arginano il tentativo di rientro bianconero e incassano: 25-20.

Nel quarto set la Kioene inizia meglio rispetto ai precedenti. Weber suona la carica e i suoi rimangono a contatto (10-10). Si prosegue in perfetto equilibrio, con nessuna delle due formazioni che riesce a staccare l’altra nel punteggio, poi Mozic sale di nuovo in cattedra e fa rimettere la freccia a Verona (20-18). Ci pensa Cortesia, poi, a chiudere con un ace la sfida: 25-21.

 

LA SINTESI DEL MATCH IN REPLICA SU TV7 NEWS. Una sintesi della sfida di questa sera sarà trasmessa lunedì 24 gennaio, alle ore 21 su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre). Repliche nel corso della settimana anche su Tv7 Sport (canale 212 del digitale terrestre). Per vedere la programmazione televisiva completa, visitate la sezione “TV e streaming” del sito www.pallavolopadova.com.

 

TARANTO INAUGURA IL 2022 DELLA KIOENE ARENA. La Kioene tornerà in campo alla Kioene Arena, la prima volta nel 2022, contro Taranto. Si giocherà domenica 30 gennaio alle 15.30 (diretta su VolleyballWorld), i biglietti per assistere alla sfida saranno disponibili dal 24 gennaio esclusivamente online tramite il circuito Vivaticket. Si ricorda che per accedere alla Kioene Arena è necessario avere con sé il green pass rafforzato ed è obbligatorio indossare una mascherina FFP2. Per ulteriori informazioni visitare la pagina dedicata http://pallavolopadova.com/biglietti/.

 

 

Jacopo Cuttini (Coach Kioene Padova): “Sapevamo a che tipo di partita saremmo andati incontro. Verona, dal secondo set in poi, ci ha messo molto sotto pressione e noi abbiamo perso l’equilibrio. Il loro cambio di palleggiatore è stato determinante, anche se siamo riusciti a giocarcela nel quarto set. Abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara, poi abbiamo sofferto, in particolare in ricezione. Adesso l’unica cosa da fare è tornare in palestra e continuare a lavorare”.

 

 

Asparuh Asparuhov (Verona Volley): “Sono molto orgoglioso della squadra, abbiamo fatto una bella partita, complimenti a tutte e due le squadre perché non ci hanno mai mollati ma noi l’abbiamo gestita meglio, facendo una vittoria importantissima. Le positività Covid? Non siamo stati male, ma abbiamo dovuto saltare le partite, oggi siamo entrati con un altro carattere, senza mai arrenderci l’abbiamo portata a casa.”



Commenti

commenti

About Staff Padova Goal


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com