Padova-FeralpiSalò, Pavanel: “Bravissima la società ad acquistare pedine adatte al gioco di Caneo. E Vasic…”

Condividi

«Padova e FeralpiSalò? Conosco molto bene le due squadre: magari non sono le più attrezzate sulla carta, perché Vicenza e Pordenone possono avere qualcosa in più, ma non sono affatto sorpreso di vederle lassù. Il Padova primo? Alcuni giocatori importanti se ne sono andati, ma penso sia stata bravissima la società ad acquistarne altri adatti al gioco di Bruno Caneo, come Cretella e Liguori. Ceravolo? Con me è sempre stato fra i migliori: non credo ci possa essere stato un crollo fisico così fragoroso, penso piuttosto a un fatto di motivazione. Però a Lignano ho visto la partita e ha fatto uno spezzone di altissimo livello: ho rivisto il Fabio che tanto mi ha dato durante la mia esperienza padovana. Vasic? Ha un futuro assicurato. Il mio esonero? Mi è dispiaciuto, ma me ne sono fatto una ragione. Ho lasciato con 59 punti, una finale di Coppa Italia, una media di 2,18 punti a partita e senza sconfitte da quattro mesi. A volte non abbiamo giocato bene, ma quando le aspettative sono eccessive sia crea un loop di cui risentono anche i giocatori. Quello che si sottovaluta a volte è che anche i giocatori leggono i social e sono influenzabili, soprattutto se sono giovani»: queste le dichiarazioni rilasciate sulle colonne del “Corriere del Veneto” da Massimo Pavanel, doppio ex di Padova e FeralpiSalò.

 



Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com