Sangiuliano City-Padova, l’analisi e le pagelle de “Il Mattino di Padova”

Condividi

“Benvenuti al ballo della salvezza, a cui da ieri sera si è ufficialmente iscritto anche il Padova. Dopo il Renate, un’altra squadra lombarda, il Sangiuliano City, condanna i biancoscudati alla sconfitta, acuendo una crisi che dura ormai da due mesi e che fa sprofondare a 4 lunghezze dalla zona playout. Otto punti in 11 partite, sesto ko stagionale, una classifica divenuta improvvisamente preoccupante ma, soprattutto, una disfatta a livello di prestazione, dopo i pur positivi segnali manifestati domenica scorsa, nonostante lo stop con i brianzoli. Il secondo tempo di Seregno è stato penoso e sconcertante: un solo tiro a rete per gli uomini di Caneo. E così l’allenatore finisce inevitabilmente sulla graticola: chiede certe cose, i giocatori in campo sembrano non seguirlo più. Errori banali, distrazioni incredibili, cali sensibili da parte dei singoli: il Padova deve darsi una mossa subito, perché qui la mentalità per salvarsi adesso bisogna costruirsela giorno dopo giorno, con i fatti, non più con le (illusorie) promesse”: questo l’incipit dell’analisi di Sangiuliano City-Padova apparsa sulle colonne de “Il Mattino di Padova”.

 

Le pagelle Biancoscudate (Mattino di Padova): Donnarumma 6; Belli 6, Ilie 5 (Valentini 5), Gasbarro 5.5; Germano 5, Cretella 5.5 (Liguori 6), Radrezza 5.5, Franchini 5.5, Vasic 6 (Jelenic 5.5); Piovanello 5.5, De Marchi 5.5 (Ceravolo 5.5)



Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com