Verona, missione salvezza: da Bocchetti al mercato con Sogliano, intanto Veloso indica la via

Condividi

L’Hellas Verona proverà a ripartire da dove non aveva lasciato. Dodici sconfitte nelle prime quindici giornate, dieci le ultime consecutive, due soli pareggi risalenti a fine agosto, 1-1 esterni contro Bologna ed Empoli, e una vittoria lo scorso 4 settembre, 2-1 in casa contro la Samp, valgono per il momento il ruolo di fanalino di coda alla formazione scaligera, ferma in ultima posizione a quota 5, a meno 8 dal quartultimo posto che garantirebbe la salvezza, occupato dallo Spezia. Un trend che senz’altro è possibile ribaltare finché la matematica lo consentirà (ci saranno da giocare ancora un girone e quattro partite) e, soprattutto, la squadra tornerà a ricompattarsi, dimostrando di non aver perso la voglia di risalita.

Lo sa bene Miguel Veloso, capitano gialloblù alla sua quarta stagione al Bentegodi, che proprio durante la pausa ha preso la parola per ricaricare l’ambiente, stavolta non dallo spogliatoio ma in pubblico, svelando la sua tesi ai microfoni de L’Arena: “È stata una prima parte di stagione delicata – ha dichiarato il 36enne portoghese – Tocca a noi dare quel qualcosa in più. Sarà un’impresa difficile, ma di certo non impossibile”. Hellas dunque ultimo dietro Samp e Cremonese, distanti rispettivamente una e due lunghezze, ma con 23 giornate ancora da disputare è dovere della squadra lottare sin da subito per invertire la rotta. “Dopo tutto quanto abbiamo costruito in questi anni la retrocessione sarebbe imperdonabile. Con così tanti punti ancora in palio – ha sottolineato Veloso – crediamo alla salvezza”.

Il Verona ripartirà nel nuovo anno come tutta la Serie A, con ripresa fissata il 4 gennaio per i dieci match della 16esima giornata distribuiti in cinque fasce orarie, dalle 12:30 alle 20:45. Per l’Hellas appuntamento a Torino contro la formazione allenata da Juric, che ha chiuso l’anno al nono posto con 21 punti ed è reduce da due risultati utili di fila, vittoria interna per 2-0 sulla Samp e l’ultimo pareggio per 1-1 con la Roma in casa dei capitolini. Grazie alle scommesse sul calcio si può già tentare di pronosticare i risultati dei match in programma nel 2023. Le quote non sorridono, però, alla squadra di Bocchetti che sarà confermato in panchina secondo le ultime indiscrezioni nonostante le prime voci di un possibile secondo ribaltone stagionale. Situatione che dopo il cambio con Cioffi, come ha spiegato Veloso, portertà comunque l’Hellas alla costruzione della sua salvezza già a partire dalla sfida di Torino.

Una scossa intanto potrebbe arrivare certamente dal mercato, mentre sono già cambiate le gerarchie tra i dirigenti che gestiranno i movimenti in entrata e in uscita della rosa. Con Sean Sogliano nuovo ds, tornato dopo sette anni alla corte gialloblù e fino a undici mesi fa con lo stesso ruolo al Padova, Francesco Marroccu ha assunto la carica di responsabile dell’area tecnica del club scaligero. Tra i possibili arrivi si fanno i nomi di Nicola Sansone ed Emanuel Vignato, entrambi in rotta con il Bologna che vorrebbe utilizzarli come pedine di scambio per strappare Lazovic e Kallon, ma a Bocchetti per l’attacco piace anche Caputo della Samp, mentre per la difesa l’obiettivo è Colley, con Ferrari del Sassuolo individuato come alternativa. Se ne parlerà già in queste settimane, mentre la squadra è tornata ad allenarsi al centro sportivo a Castelnuovo del Garda. Poi a gennaio inizierà un nuovo campionato ed è lì che il Verona sarà chiamato a dimostrare di essere davvero rinato.



Commenti

commenti

About Staff Padova Goal


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com