Padova-Union Ripa La Fenadora, le voci dalla sala stampa. Amirante: “Non potevo chiedere di meglio!”. I Bonetto: “Grande gruppo e grande squadra”


Ore 17.30 – Sala stampa, Salvatore Amirante: “Non potevo chiedere di meglio! Era tanto che volevo provare un’emozione simile… I miei compagni mi hanno messo a mio agio e mi hanno dato due palle fantastiche che sono riuscito a sfruttare! Che gioia poter esultare sotto alla Fattori… Il secondo gol? Ho provato il sombrero e mi è riuscito alla perfezione. Anch’io sinceramente ero preoccupato perché avevo avuto poco tempo per provare, ma è andato meravigliosamente bene. Ho chiuso nel migliore dei modo un bellissimo 2014, dopo tre anni di calvario non potevo chiedere di meglio…”.

Ore 17.25 – Sala stampa, Edoardo Bonetto: “Ho visto una grande squadra, che ha dato l’anima per novanta minuti considerando anche che Petrilli e Busetto non erano al 100%. Mister Parlato ha dato un’impronta importante alla squadra, il merito di questo successo è tutto suo”.

Ore 17.20 – Sala stampa, Roberto Bonetto: “All’inizio della nostra avventura non pensavamo ad una chiusura del 2014 così bella. I risultati vengono dal gruppo, anche per quanto riguarda la società. Non abbiamo però ancora fatto nulla, riparliamone a maggio. Ribadisco: ciò che più conta è il gruppo, e anche la campagna acquisti è stata fatta in funzione di ciò”.

Ore 17.15 – Sala stampa, Marco Ilari: “Era fondamentale vincere perché era difficile come partita, noi siamo stati bravissimi a sbloccarla subito ed indirizzarla nel modo giusto. Poi da Chioggia sono arrivate ottime notizie quindi meglio di così… L’Union Ripa darà filo da torcere alle altre avversarie, ma noi abbiamo giocato da grande squadra. Il cambio? Dovuto a regole che nascono nelle teste di chi ci governa, tocca sottostarci e ci si chiede se fanno il bene del calcio. Dovranno forse pensare a cambiarle… Lo scontro diretto del 4 gennaio? Potrebbe essere un tassello importante, ma ora pensiamo a passare serenamente con le nostre famiglie queste feste perché ce lo siamo meritati”.

Ore 17.10 – Sala stampa, Max Parteli (allenatore Union Ripa): “Il risultato è giustissimo, nel primo tempo hanno legittimato il risultato e noi abbiamo iniziato a giocare come sappiamo solo nella ripresa. Abbiamo provato a giocarla a viso aperto pur sapendo che contro certi giocatori il gol può sempre essere dietro l’angolo. Con queste squadre non puoi sbagliare niente, e noi invece qualche errore l’abbiamo fatto…”

Ore 17.05 – Sala stampa, Carmine Parlato: “Avere tanti giocatori è importante. Avere giocatori esperti è fondamentale e si vede nelle fasi calde del match. Amirante ha fatto una grande partita, ma non ci saranno problemi con gli altri uomini di questo reparto. La sconfitta salutare con la Sacilese? Lo è stato forse sotto il punto di vista del risultato, ma anche li la prestazione c’era stata. Complimenti ai miei ragazzi perché è tanta roba quello che sta facendo. Petkovic? Ancora non so cosa abbia, qualcosa all’inguine. Andare a Valdagno con cinque punti di vantaggio? Da un lato può essere positivo, ma è anche vero che i ragazzi adesso è giusto che stacchino la spina dal punto di vista mentale. Devono godersi la loro famiglia e stare sereni, pensando alle vacanze. In questa categoria nelle partite ci sono sempre degli errori. La difesa a volte soffre, ma c’è tanta generosità. Non abbiamo ridato qualcosa ai tifosi, era una cosa dovuta, perché la passione che c’è qua devi fare in modo di farla uscire. Non ci si può nascondere, con tutta questa gente e questo sostegno e per me è sempre un onore averli con noi”.

Ore 17.00 – Sala stampa, Carmine Parlato: “Questa non è una svolta del campionato, perchè bastano due pareggi per riaprire il campionato. Adesso vediamo di finire il girone di andata e poi faremo un piccolo bilancio. Nel ritorno sarà tutto più difficile, gli equilibri sono forti. Oggi dico che dobbiamo goderci questo Natale, complimenti a tutti, a tutti i tifosi padovani che ci stanno vicini, con cuore e passione che ci spingono a dare qualcosa in più. Ognuno di noi, dentro di se ha un aspetto da dedicare e mi sento di farlo. Speravo tanto che in questi anni ci sarebbe stato mio papà e come tutti i papà ti mancano quando li vorresti avere e dedico a lui questo momento che ci guarda da lassù”.

Ore 16.55 – Sala stampa, Carmine Parlato: “Cinque punti di vantaggio? Avremmo firmato tutti per ritrovarci in questa situazione. Abbiamo meritato, ho dei grandi ragazzi, una società che fa in modo di non farci mancare niente e di tenere l’osso in bocca. Oggi era una prova di maturità, la squadra ha avuto intensità, qualità. Con l’infortunio di Petkovic ho dovuto fare dei cambi obbligatori, la statistica però dice che è capitato solo una volta finora, speriamo che non accada più. Amirante ha avuto un calo fisiologico, ma la condizione e il ritmo di come giocava era nettamente più basso rispetto a Padova. Magari si potevano gestire meglio gli ultimi 25 minuti, ma va bene così. Questa vittoria va dedicata a questo pubblico stupendo che ci sta aiutando. Auguro a tutti un buon Natale, che possa essere sereno a tutti”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Feralpisalò – Padova, Sullo: “Siamo secondi dietro al Vicenza, le analisi vanno fatte complete: meglio gol distribuiti che un solo attaccante da 10 gol su 12 fatti dal reparto…”

Vigilia di Feralpisalò – Padova e parola a Salvatore Sullo. Il tecnico biancoscudato deve far …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com