Calcioscommesse, la mannaia di Palazzi sul Teramo: chiesta la D con 20 punti di penalizzazione. Per la Luparense chiesto 1 punto

Condividi

Ha formulato pochi minuti fa le proprie richieste il procuratore federale Stefano Palazzi, in merito all’inchiesta “Dirty Soccer” legata all’inchiesta della Procura di Catanzaro. Stangate sul Teramo, per cui sono stati chiesti retrocessione in D e 20 punti di penalizzazione. Un punto di penalizzazione chiesto per la Luparense per la vicenda Matteini: “Barghigiani Marco inibizione per anni 4 e mesi 6 e ammenda euro 70mila. Cabeccia Marco squalifica mesi 6 e ammenda euro 30mila. Campitelli Luciano inibizione 5 anni e ammenda 80mila unito a preclusione. A Ninni Corda Ninni Corda squalifica 1 anno e 3 mesi per riconoscimento benefici dell’articolo 24. Di Giuseppe inibizione anni 4 e 6 mesi e ammenda 70mila. Di Nicola inibizione anni 4 mesi 10 e 85mila ammenda. Pesce inibizione anni 4 e mesi 6. Per Barletta si chiede penalizzazione 1 punto per prossima stagione. Per L’Aquila 1 punto penalizzazione per 2015/16 e ammenda 40mila. Per Luparense penalizzazione 1 punto. Per Savona retrocessione ultimo posto classifica per stagione appena conclusa piu 10 punti penalizzazione per prossimo anno e ammenda 30000. Per Teramo si chiede retrocessione ultimo posto classifica per la stagione appena conclusa piu 20 punti penalizzazione”

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Calcio, Gravina: “Persi 500 milioni di euro, bisogna ripartire a tutti i costi”

Intervenuto sulle colonne del magazine “Riparte l’Italia”, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha spiegato …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com