Padova, Amirante vicino al rientro in gruppo: “Punto alla panchina entro due partite”

Condividi

PADOVA – Gira e rigira, è sempre l’infermeria a tenere banco in casa Padova. La notizia del giorno, assai gradita, è che Neto Pereira ha qualche chance di recupero, quantomeno per la panchina, per la trasferta in programma domenica a Meda contro il Renate. Ma di notizie ce n’è pure una cattiva e riguarda Marcus Diniz, che potrebbe alzare bandiera bianca, creando un grosso problema a Carmine Parlato, che già deve rinunciare allo squalificato Fabiano. Diniz ha accusato un forte attacco febbrile e si spera che il decorso sia rapido, ma siamo a 48 ore dalla gara e non ci sono certezze assolute. Decisiva sarà la rifinitura odierna, ma vista l’emergenza si farà di tutto per recuperarlo. Buone notizie anche su Salvatore Amirante, che è vicino al rientro in gruppo. L’attaccante ha lavorato sulla forza e il ginocchio risponde abbastanza bene, nonostante un certo gonfiore sintomo di una lunga inattività dopo l’intervento di pulizia in artroscopia svolto ormai quasi due mesi fa: «Non voglio sbilanciarmi in alcun modo – spiega il centravanti biancoscudato – ma le sensazioni che ho sono positive. Purtroppo, però, lo erano anche in altre occasioni, per cui diciamo che le cose vanno discretamente e ci fermiamo qui per scaramanzia». L’obiettivo di Amirante sarebbe quello di andare in panchina già contro il Mantova, o nella peggiore delle ipotesi nella successiva trasferta a Pavia in programma sabato 31 ottobre alle ore 20.30: «Per un rientro a pieno regime penso che andremo alla metà di novembre – spiega Amirante – poi è chiaro che per arrivare al top penso ai primi di dicembre. Però devo mettere benzina sulle gambe, per cui il rientro sarà graduale. La settimana prossima farò tutto il lavoro con il gruppo eccezion fatta per la partitella, poi vorrei provare ad andare in panchina per riassaporare il clima partita. Il ginocchio è un po’ gonfio, ma chi mi segue mi ha rassicurato. Dopo una lunga pausa e quando solleciti l’arto sulla forza, è normale che ci siano reazioni di questo tipo». Amirante osserva con trepidazione l’andamento del campionato della squadra: «Nelle ultime due giornate purtroppo le cose non sono andate bene – ammette – ma in giro non vedo fenomeni. Per meglio dire ho visto un ottimo Cittadella e un buon SudTirol, ma credo che nelle ultime due sconfitte ci siano anche nostri demeriti. La nostra dimensione? Sono e resto convinto che, con un po’ di fortuna e se siamo al completo, la possibilità di agganciare la zona playoff sia concreta. Certo, devono girare bene una serie di cose, nel calcio come nella vita ci vuole anche la buona sorte e io ne sono la testimonianza». Nel frattempo oggi è in programma la rifinitura anche per il Cittadella. Ottime chance di convocazione per Alessandro Sgrigna, che ieri ha lavorato con il gruppo e che ha mostrato buoni segnali di ripresa. Non si esclude un ingresso per una manciata di minuti nel finale domani pomeriggio al Tombolato contro la Giana Erminio.

Fonte: Corriere del Veneto, Dimitri Canello

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Padova – Cesena, iniziativa degli ultras per domenica: tutti i dettagli

Iniziativa degli ultras della Tribuna Fattori in vista di Padova -Cesena in programma domenica alle …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com