Calcio a cinque, risse, gol, rigori ed espulsioni: la Luparense espugna Pescara!


Il primo punto della finale scudetto dei #playoff2017 del campionato di Serie A di calcio a 5 è della Luparense. Al Pala Giovanni Paolo II, la squadra di David Marin vince 7-6 a Pescara dopo i tiri di rigore e dopo una grande rimonta negli ultimi 2’ (da 4-2 e 4-4) e ora avrà due partite in casa per vincere il sesto tricolore della sua storia. La serie ora si sposta al PalaSind (ex Pala Infoplus) di Bassano del Grappa, sede di gara-2 (mercoledì 7, ore 20.30) e gara-3 (venerdì 9, ore 20.30): si gioca al meglio delle cinque, con almeno un successo del Pescara si tornerebbe in Abruzzo per gara-4 (mercoledì 14, ore 20.30). Tutta la serie è trasmessa in esclusiva su Fox Sports (ch. 204 di Sky) e, per gli Stati Uniti, su Espn.
Nel giorno del debutto del nuovo parquet nero griffato Adisport Floor, Colini deve rinunciare agli infortunati Salas e Leggiero e parte in quintetto con Capuozzo, Morgado, Duarte, Borruto e Rosa. Marin, con Bertoni e Ramon fuori dai 12, se la gioca con Miarelli, Taborda, Honorio, Brandi e Mancuso. Prima emozione dopo 2’07’’: punizione di Mancuso e destro di Honorio parato da Capuozzo, che si ripete poco dopo su Mancuso e Taborda. Il Pescara si accende due volte con Borruto, ma Miarelli fa sempre buona guardia. Prima svolta del match al 4’26’’, con il fallo (fuori area) di Cuzzolino su Coco (il quinto del Pescara) che manda Foglia sul dischetto: trasformazione glaciale e 1-0 Lupi. Immediata la reazione del Pescara: Borruto è una furia, pallone rubato a Tobe, sinistro all’angolino e Miarelli battuto. Gli abruzzesi si scuotono: Miarelli ancora decisivo due volte su Duarte e una su Rosa. Dopo l’avvio a ritmi forsennati e dall’altissimo tasso agonistico (10 falli e 4 ammoniti in 11’), il ritmo cala inevitabilmente: break di Coco al 13’20’’, assist per Tobe e sinistro sul palo. Occasionissima per Caputo (15’14’’): sull’assist di Chimanguinho, il pallonetto è alto di poco. Al 18’13’’, sesto fallo Luparense (Lara su Duarte): Cuzzolino freddissimo dai 10 metri e primo vantaggio del Pescara.
Nella ripresa, occasione colossale per lo stesso Cuzzolino che, in due contro zero, non tira né serve l’assist. E il Pescara viene punito: Honorio per Taborda, puntata dell’argentino a battere Capuozzo e 2-2. Conservato da Miarelli, “plastico” su Rosa. Dopo un momento di grande nervosismo (espulsi Matteo Iannascoli, vicepresidente del Pescara, e David Marin), la partita torna sui binari della calma: Chimanguinho, di sinistro, al 10’21, sfrutta una leggera deviazione per mettere fuori causa Miarelli. Negli ultimi 5’17’’, dentro Coco portiere di movimento, ma Colini risponde con Chimanguinho quinto d’attacco: sbaglia prima Mancuso, con un passaggio sanguinoso che regala il 4-2 a Duarte. Che diventa 4-3 al 17’51’’, quando gli arbitri concedono un secondo rigore alla Luparense, ancora trasformato da Foglia battendo Pietrangelo. Partita incredibile: Luparense ancora con il portiere di movimento e premiata dal 4-4 di Honorio.
Si va ai rigori: sbaglia Chimanguinho, Pietrangelo para sul match point di Honorio, Miarelli fa lo stesso su Duarte, poi chiude Lara. La Luparense ha due gare in casa per entrare nella storia.
PESCARA-LUPARENSE 6-7 d.c.r. (4-4 s.t., 2-1 p.t.)

PESCARA: Capuozzo, Duarte, Borruto, Rosa, Morgado, Caputo, Chimanguinho, Di Risio, Cuzzolino, Azzoni, Tenderini, Pietrangelo. All. Colini
LUPARENSE: Miarelli, Mancuso, Honorio, Brandi, Taborda, Tobe, Khouc, Lara, Foglia, Moufaddal, Coco, Morassi. All. Marin
MARCATORI: 4’26” Foglia (L) su rig., 5’27” Borruto (P), 18’14” t.l. Cuzzolino (P), 4’27” s.t. Taborda (L), 10’21” Chimaguinho (P), 16’03’’ Duarte (P), 17’51’’ Foglia (L) su rig., 19’18’’ Honorio (L)
AMMONITI: Honorio (L), Foglia (L), Miarelli (L), Coco (L), Lara (L), Caputo (P), Di Risio (P), Tobe (L), Khouc (L)
ARBITRI: Daniele Di Resta (Roma 2), Vincenzo Francese (Battipaglia), Giovanni Beneduce (Nola) CRONO: Andrea Campi (Ciampino)
SEQUENZA RIGORI: Morgado (P) gol, Foglia (L) gol, Chimanguinho (P) alto, Coco (L) gol, Cuzzolino (P) gol, Honorio (L) parato, Duarte (P) parato, Lara (L) gol

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Casinò o scommesse sportive: dove è “meglio” giocare?

Quando si tratta di puntare e vincere, in qualsiasi tipo di gioco, ciò che preoccupa …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com