Ravenna-Padova, Mandorlini: “Il Biancoscudo mi è rimasto nel cuore, e spero torni presto dove deve stare!”

Condividi

In tribuna non poteva mancare Andrea Mandorlini, ravennate doc, ex allenatore biancoscudato e papà di Matteo.

[…]

«Ho ammirato veramente un buon Padova, la squadra mi sembra bene attrezzata e può ambire a qualcosa di più rispetto allo scorso anno. Il campionato è appena iniziato, c’è il “mercato” di gennaio che potrebbe spostare gli equilibri, ma in questo momento i biancoscudati e il Pordenone mi sembra abbiano qualcosa in più rispetto alle altre. Potrebbe essere sino alla fine una corsa a due». Nonostante sia rimasto in panchina soltanto mezza stagione nel 2006/07, Mandorlini ha lasciato un ottimo ricordo nei tifosi padovani e ciclicamente, quando c’è da cambiare allenatore, il suo nome torna in auge come papabile. «È una cosa che mi inorgoglisce. Padova mi è sempre rimasta nel cuore, ci sono affezionato in particolar modo ora, visto che gioca mio figlio e il direttore è un mio amico. Un mio ritorno? Mai dire mai, ma la scorsa estate non c’è stato nessun contatto. Adesso c’è un tecnico bravissimo come Bisoli. Spero che il Padova torni presto dove deve stare».

(Fonte: Mattino di Padova, Stefano Volpe. Trovate il resto dell’articolo sull’edizione odierna del quotidiano)

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

Padova, allenamento congiunto con la Primavera del Verona: sugli scudi Della Latta con una doppietta

Lo stadio Euganeo ha ospitato oggi pomeriggio un allenamento congiunto dei biancoscudati con la Primavera …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com