Campodarsego, adesso è fuga: battuto il Montebelluna, si vola a +4


Con la quindicesima vittoria stagionale, ottenuta in rimonta sul Montebelluna, il Campodarsego si conferma in vetta alla classifica e allunga sulle inseguitrici. La Vecomp, avversaria a Verona domenica prossima, pareggia ad Este e scivola a quattro lunghezze alla vigilia dello scontro diretto, raggiunta dall’Arzignano al secondo posto.
LA GARA. Il Campodarsego parte col piglio giusto, e nei primi minuti si rende pericoloso con le conclusioni di Radrezza e Caporali, ma alla prima occasione utile è il Montebelluna a Vassare in vantaggio: al 15′ Trento ostacola fallosamente Zago in area, e dal dischetto Veratti spiazza il portiere di casa. La reazione del Campodarsego produce effetti concreti: dopo aver fallito al 30′ una ghiotta chance, Aliù al 36′ pareggia meritatamente i conti, beffando Diop in piena area e superando Milan in uscita disperata. All’inizio della ripresa il Campodarsego completa la rimonta: al 7′ Michelotto approfitta della difesa distratta del Montebelluna e batte Milan in uscita. L’episodio cambia il volto della gara, ancor più perchè, all’11’, Diop rimedia il secondo giallo e l’espulsione. Dopo aver fallito il tris in almeno tre occasioni, i biancorossi di Fonti chiudono il match: al 29′ Pietribiasi riceve palla in area e calcia di prima intenzione, Milan è battuto sul primo palo e il 3-1 è cosa fatta. Nei minuti finali succede di tutto: Kabine sfiora il poker, al 44′ il Montebelluna trova il 3-2 con la zuccata di Bagarolo, che sbatte sul palo e poi su Pirana prima di finire in rete, quindi al 2′ di recupero Kabine colpisce un palo clamoroso che tiene aperta la gara fino al triplice fischio. Ma il risultato non cambia più.

CAMPODARSEGO-MONTEBELLUNA 3-2
CAMPODARSEGO (4-3-3): Pirana; Sanavia (45′ st Nalesso), Marcolini, Colman Castro, Ndoj; Caporali, Radrezza, Trento (33′ st Dario); Pietribiasi (41′ st Beccaro), Aliù, Michelotto (23′ st Kabine).
A disposizione: Brino, Granzotto, Brentan, Barison, Ballin.
Allenatore: G. Fonti.
MONTEBELLUNA (3-5-2): Milan; Fabbian (39′ st Russo), Tonizzo, Diop; Cosner, Perosin, Nchama (20′ st De Vido), Zago (23′ st Dal Dosso), Pettinà; Veratti, Sartori (12′ st Bagarolo, 44′ st Munarini).
A disposizione: Farina, Spagnol, Basso, Barbon, Munarini.
Allenatore: M. Zulian.
Arbitro: Munerati di Rovigo (Facchini-Repetto).
Reti: 15′ pt rigore Veratti, 36′ pt Aliù; 7′ st Michelotto, 29′ st Pietribiasi, 44′ st Bagarolo.
Note: ammoniti Pietribiasi, Zago, Pettinà e Trento. Espulso Diop all’11’ st per somma di ammonizioni. Angoli 6-3. Recupero 0 e 5′. Spettatori 600 circa.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Figc, ormai è caos totale: LND, Aic, Lega Pro e Aia chiedono le dimissioni del Commissario Fabbricini!

Duro comunicato da parte di alcune delle componenti Figc nei confronti del commissario FIGC Roberto …

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com