Volley, manca Randazzo ma la Kioene è da sballo: schiantata Ravenna!


Kioene Padova – Consar Ravenna 3-0
(25-19, 25-19, 25-14)

Kioene Padova: Polo 12, Louati 13, Cirovic 7, Volpato 10, Torres 15, Travica 1, Danani (L); Cottarelli. Non entrati: Bassanello (L), Merlo, Sperandio, Premovic, Lazzaretto. Coach: Valerio Baldovin.
Consar Ravenna: Russo 1, Rychlicki 12, Poglajen 8, Saitta, Verhees 7, Argenta 2, Goi (L); Di Tommaso, Raffaelli 4, Elia, Lavia 1. Non entrati: Frascio (L), Smidl, Marchini. Coach: Gianluca Graziosi.
Arbitri: Rapisarda-Simbari.
Durata: 27’, 24’, 23’. Tot. 1h 14’
Spettatori: 2.886.
Incasso: 7.668 Euro.
MVP: Marco Volpato (Kioene Padova)
NOTE. Servizio: Padova errori 12, ace 7; Ravenna errori 7, ace 7. Muro: Padova 9, Ravenna 5. Ricezione: Padova 52% (28% prf), Ravenna 29% (18% prf). Attacco: Padova 60%, Ravenna 34%.

E’ una Kioene straripante quella che chiude la pratica Ravenna in soli tre set. I romagnoli hanno provato a contrastare Padova, ma i veneti hanno fatto meglio in tutti i fondamentali. Non sono bastati i cambi operati da coach Graziosi per dare una sterzata al match con Raffaelli a sostituire Argenta dopo il primo set. La Kioene ha tenuto le redini del gioco, reagendo con grinta dopo l’infortunio di Randazzo, presente in tribuna a tifare per i propri compagni di squadra. MVP dell’incontro è stato Volpato che, insieme a Polo, si stanno confermando una coppia di centrali in ottimo momento di forma.
LA CRONACA. Buonissimo avvio per i bianconeri, che si portano sul 5-1 grazie agli ace di Louati e Polo. Argenta prova ad accorciare le distanze ma sulla lunga azione del 10-7, il martello francese della Kioene Padova mantiene le distanze. Il muro di Ravenna lavora bene su Torres e sul 13-12 gli ospiti tornano col fiato sul collo ai padroni di casa. Padova vola sul 21-15 ed è l’ace di Polo a regalare il set ball sul 24-19. A chiudere è il mani out di Cirovic (25-19).
Decisamente più equilibrato l’inizio di secondo set con diversi errori al servizio da entrambe le parti (5-5). La fiammata di Torres e Louati porta coach Graziosi a chiedere time out sul 10-7. Con Cirovic al servizio la Kioene allunga il punteggio (16-12) e sul primo tempo di Volpato coach Graziosi si ripara ancora in time out (21-16). Sul 23-16 Poglajen lascia il campo per Lavia ma il primo set point è di Torres (24-18). E’ lo stesso opposto portoricano a chiudere 25-19.
Cartellino verde per Louati in avvio di terzo parziale per aver ammesso un tocco a muro (2-3) ma è immediata la reazione dei veneti che sul 5-3 portano Ravenna a chiedere pausa. Cambio al palleggio per la Consar sul 10-7, con Di Tommaso per Saitta. Ravenna è troppo imprecisa e la Kioene stacca 15-7 con Polo autore di tre ace. Da qui i veneti devono solo controllare: a concludere set è match Torres per il 25-14 finale.
LA GARA IN TV. La gara di questa sera sarà trasmessa in replica lunedì 17 dicembre alle ore 21.00 su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre). Replica sempre su Tv7 News giovedì 13 dicembre alle ore 21.40. Nel corso della settimana, repliche del match anche su Tv7 Sport (canale 212 del digitale terrestre) martedì alle ore 08.00 e 16.00, mercoledì alle ore 11.30, giovedì alle ore 22.00, venerdì alle ore 20.00 e sabato alle ore 18.00.
MINIVOLLEY ALLA KIOENE ARENA PRIMA DELLA SUPERLEGA. Sono stati 170 i giovani atleti che hanno preso parte al concentramento di Minivolley alla Kioene Arena prima della sfida tra Padova e Ravenna. Undici le Società coinvolte: Giotto, Tergola, Usma, Vispa, Tregarofani, Salboro, Euganea Rovolon, Torreglia, Albignasego, Teolo e Arcobaleno.
DOMENICA PROSSIMA A LATINA. Domenica 23 dicembre la Kioene Padova sarà impegnata in trasferta contro la Top Volley Latina. Il match sarà trasmesso in diretta su Rai Sport. Il prossimo appuntamento casalingo alla Kioene Arena è fissato invece per domenica 30 dicembre alle ore 18.00 in occasione della sfida contro la Revivre Axopower Milano. Le prevendite per questa sfida apriranno da lunedì 17 dicembre sul sito www.pallavolopadova.com.

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): «Oggi abbiamo giocato un’ottima partita, mentre di sicuro la Ravenna di stasera non è quella che siamo soliti vedere. Nonostante si sia cambiato il nostro modo di gioco vista l’assenza di Randazzo, la squadra ha interpretato al meglio il match».
Gianluca Graziosi (coach Consar Ravenna): «Questa sera siamo stati “non pervenuti”, mi scuso con i tifosi. Abbiamo provato a cambiare qualcosa, ma in questo momento probabilmente non siamo predisposti ai cambiamenti. Adesso rimbocchiamoci le maniche e torniamo al lavoro per il prossimo match».

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Atletica, la Padova Marathon cambia il percorso all’insegna della velocità: i dettagli

Sarà un restyling profondo, quello della Padova Marathon 2019. La ventesima edizione della 42,195 km …

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com