Padova-Legnago, l’analisi e le pagelle del “Corriere del Veneto”

Condividi

“Missione compiuta. Il Padova concede il bis col Legnago, strappa un 1-0 ben più contenuto nelle dimensioni e nella sostanza rispetto al 4-0 di sabato allo stadio Sandrini e avanza anche nella Coppa Italia di Lega Pro. È il quarto successo consecutivo fra campionato e Coppa per Massimo Pavanel, che adesso può guardare con rinnovato e giustificato ottimismo al big match di domenica all’Euganeo contro la Triestina. Della squadra biancoscudata, al di là del risultato, piace un po’ tutto, perché anche le cosiddette «seconde linee» se la giocano senza tirare indietro la gamba e addirittura si vede in campo dal primo minuto anche Ronaldo, che gioca un tempo per sgranchirsi le gambe dopo l’infortunio che lo aveva tenuto fuori sabato. Alla fine il match lo decide Bifulco, schierato a centrocampo dopo un lungo periodo in naftalina e che cerca così di scalare le gerarchie in cui è scivolato progressivamente verso il basso. Non fa una grinza il risultato, nel senso che sul campo si gioca fino alla fine e non si tira mai indietro la gamba, ma la differenza la fa la qualità dell’organico biancoscudato”: questo l’incipit dell’analisi di Padova-Legnago apparsa sulle colonne del “Corriere del Veneto”.

Le pagelle Biancoscudate (Corriere del Veneto): Donnarumma 6.5; Germano 6.5, Pelagatti 6, Andelkovic 6.5, Gasbarro 6.5; Settembrini 6, Ronaldo 6 (Saber 6), Bifulco 7 (Chiricò 6); Terrani 6.5 (Jelenic 6); Nicastro 6 (Biasci 6, Monaco sv), Santini 6.

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com