Volley, fantastica impresa della Kioene: espugnata Trento dopo un’altra maratona infinita

Condividi

 Itas Trentino – Kioene Padova 2-3
(25-17, 28-30, 24-26, 25-16, 17-19)

 

Itas Trentino: Sbertoli 2, Lavia 10, Michieletto 7, Kaziyski 17, Podrascanin 8, Lisinac 13, Zenger (L), Sperotto, Cavuto 2, Pinali 17, D’Heer. Non entrati: Albergati, De Angelis (L). Coach: Angelo Lorenzetti.

Kioene Padova: Loeppky 11, Vitelli 13, Volpato 2, Bottolo 23, Zimmermann, Weber 22, Gottardo (L), Zoppellari, Canella 6, Petrov 7, Schiro, Bassanello (L). Non entrati: Crosato. Coach: Jacopo Cuttini.


Arbitri
: Giardini – Piperata.
Durata: 24’, 33’, 26’, 26’, 26’    . Tot. 2h15’.
MVP: Mattia Bottolo (Kioene Padova)
NOTE. Servizio: Trento errori 15, ace 5 ; Padova errori 28, ace 10. Muro: Trento 15, Padova 11. Ricezione: Trento 35% (15% prf), Padova 33% (16% prf). Attacco: Trento 48%, Padova 43%.

 

 

Girandola di emozioni alla BLM Group Arena. Partita dai due volti: due set dominati dall’Itas e tre tiratissimi. Alla fine la spunta la Kioene al tie break: Bottolo MVP (23 punti). Terza vittoria consecutiva per i ragazzi di coach Cuttini.

 

LA CRONACA. Parte fortissimo l’Itas: la grande pressione al servizio e a muro le permettono di scappare 9-3. Dopo la prima interruzione di gioco di Coach Cuttini la musica non cambia, Trento mantiene il ritmo molto alto e l’attacco in parallela out di Weber costringe l’allenatore bianconero al secondo time out (17-10). Padova prova ad aumentare il livello di aggressività forzando in battuta, ma la squadra trentina gestisce e chiude 25-17.

Il secondo set è più equilibrato, anche se i padroni di casa tentano l’allungo con il solito Kaziyski (6-9), ma stavolta la Kioene riesce a stare attaccata nel punteggio. Tre ace consecutivi di Bottolo valgono il sorpasso degli ospiti (13-15) con Trento che, però, ricuce immediatamente lo strappo. Si prosegue punto a punto, i dolomitici peccano di imprecisione al servizio e Padova ne approfitta per incassare il secondo set ai vantaggi: 28-30.

La terza ripresa procede come si è conclusa la precedente: sul filo del rasoio. Le due formazioni non riescono a prevalere una sull’altra per tutta la durata del parziale. Loepkky lascia spazio a Petrov e Weber sale in cattedra con diversi punti messi a segno nei momenti decisivi. Coach Lorenzetti non riesce a trovare le giuste contromisure per contrastare gli attacchi patavini, che riescono ad avere la meglio anche in questo set: 24-26.

In avvio di quarto parziale l’Itas tenta la fuga (10-5). Pinali è incisivo sia in attacco che a muro e l’ace dello stesso numero 10 vale il massimo vantaggio gialloblù (+7). I trentini amministrano il punteggio senza subire il rientro di Padova e rimandano tutto al tie break: è 2-2 alla BLM Group Arena.

Il set decisivo si gioca punto a punto. Cuttini cambia il libero e la Kioene rimane a contatto. Sul 10-8 gli ospiti chiamano il time out, riescono ad agguantare la parità e a piazzare il colpo decisivo che vale 2 punti difficilmente immaginabili alla vigilia.

 

LA SINTESI DEL MATCH IN REPLICA SU TV7 NEWS. Una sintesi della sfida di questa sera sarà trasmessa giovedì 4 novembre, alle ore 21.40 su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre). Repliche nel corso della settimana anche su Tv7 Sport (canale 212 del digitale terrestre). Per vedere la programmazione televisiva completa, visitate la sezione “TV e streaming” del sito www.pallavolopadova.com.

 

TURNO DI RIPOSO E PROSSIMI IMPEGNI. La Kioene osserverà il proprio turno di riposo nel prossimo fine settimana e scenderà di nuovo in campo sabato 13 novembre al PalaMazzola contro la Gioiella Prisma Taranto (diretta su VolleyballWorld e RAI Sport, ore 18). Il prossimo appuntamento alla Kioene Arena è in programma domenica 21 novembre alle 20.30, quando a Padova farà visita la Gas Sales Bluenergy Piacenza. I biglietti per assistere alla sfida sono già disponibili e acquistabili esclusivamente online, per ulteriori informazioni visitate la pagina dedicata http://pallavolopadova.com/biglietti/.

 

Mattia Gottardo (Kioene Padova): “Siamo venuti qui senza avere nulla da perdere, abbiamo dato il massimo. Senza paura, e per fortuna la partita si è incanalata nel migliore dei modi”.

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com