Volley, la Kioene perde anche contro Trento: c’è il rischio retrocessione

Condividi

Kioene Padova – Itas Trentino 1-3
(25-27, 16-25, 25-20, 21-25)

Kioene Padova: Loeppky 13, Vitelli 4, Bottolo 12, Zimmermann 3, Weber 15, Gottardo (L), Volpato 5, Zoppellari, Schiro, Takahashi, Petrov 2, Crosato 5, Bassanello (L). Non entrati: Canella. Coach: Jacopo Cuttini.

Itas Trentino: Kaziyski 17, Cavuto, D’Heer 7, Michieletto 16, Sbertoli 4, Zenger (L), Pinali 8, Lisinac 10, Sperotto, De Angelis (L). Non entrati: Podrascanin. Coach: Angelo Lorenzetti.

Arbitri: Caretti – Curto.
Durata: 29’, 25’, 26’, 26’, 28’. Tot.: 1h48’.
Spettatori: 991
Incasso: €7.613,85
MVP: Riccardo Sbertoli (Itas Trentino)
NOTE. Servizio: Padova errori 20, ace 13; Trento errori 17, ace 6. Muro: Padova 6, Trento 8. Ricezione: Padova 44% (25% prf), Trento 40% (21% prf). Attacco: Padova 47%, Trento 50%.

Una buona Kioene dà seguito alla prestazione offerta due giorni fa a Perugia, ma anche questa volta non è sufficiente per conquistare punti. I bianconeri servono bene per tutto il match, ma Trento non perdona a fa valere la sua maggiore qualità. Tra i migliori patavini ancora Linus Weber (15 punti, 50% in attacco).

LA CRONACA. In avvio entrambe le squadre forzano in battuta, con Trento che è la prima a tentare l’allungo. Padova, però, con due muri punto, rimane a contatto (9-9). L’ace di Michieletto che vale l’11-14 costringe Cuttini al time out, poi Loeppky e Volpato rimettono tutto in parità (18-18). La schiacciata out di Michieletto vale il +2 bianconero e Lorenzetti ferma il gioco, ma al rientro l’Itas pareggia i conti. Nel finale punto a punto la spunta Trento, che con l’ace di Pinali chiude 25-27.
Il secondo set è equilibrato nelle fasi iniziali, ma sono i dolomitici a segnare il primo break dopo l’ace di Sbertoli (6-12). Gli ospiti sono cinici, sfruttano molto gli attacchi in primo tempo e arrivano fino al +7 (9-16). La Kioene tenta di rientrare fino al -4, ma i gialloblù la ricacciano a distanza di sicurezza. Due errori in casa bianconera, poi, concludono anche il secondo set in favore di Trento (16-25).
Nel terzo parziale Bottolo al servizio fa subito salire i suoi 4-0. Lorenzetti interrompe il match ma la Kioene continua a trovare ottime soluzioni offensive, sfruttando al meglio anche le imprecisioni trentine e sale 16-11. Gli ospiti risalgono con Michieletto, ma Padova riesce a mantenere un distacco rassicurante (+5) complice un servizio vincente di Weber. L’attacco in primo tempo di Crosato regala alla Kioene il parziale che riapre la gara (25-20).
Padova prova a scappare anche nel quarto e sale 8-5, il contro break della squadra di Lorenzetti non si fa attendere e Cuttini ferma il match sul 8-9. Gli ospiti provano a fuggire, ma la Kioene rimane a contatto fino al 18-20. A questo punto l’Itas accelera, non concede più nulla e si va a prendere i tre punti col finale di 21-25.

LA SINTESI DEL MATCH IN REPLICA SU TV7 NEWS. Una sintesi della sfida di questa sera sarà trasmessa giovedì 24 febbraio, alle ore 21.45 su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre). Repliche nei giorni successivi anche su Tv7 Sport (canale 212 del digitale terrestre). Per vedere la programmazione televisiva completa, visitate la sezione “TV e streaming” del sito www.pallavolopadova.com.

DOMENICA ARRIVA MILANO. Il prossimo appuntamento, nuovamente alla Kioene Arena, è in programma domenica 27 febbraio (20.30, diretta VolleyballWorld). Sul sito http://pallavolopadova.com/ è attiva la prevendita per l’acquisto dei biglietti. Visitare la sezione dedicata anche per trovare tutte le informazioni relative all’accesso al palasport.
L’ultima sfida in casa della regular season è fissata per domenica 13 marzo (ore 18, diretta VolleyballWorld) quando i bianconeri affronteranno la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

Linus Weber (Kioene Padova): “Credo sia stata una buona partita dal punto di vista della qualità da parte di entrambe. Il livello è stato alto per tutto il match, peccato per il primo set in cui forse siamo stati un po’ sfortunati. Trento è una grande squadra, ha mantenuto un grande ritmo per tutta la gara. Noi dobbiamo pensare che se manteniamo questo livello di gioco anche nelle prossime partite possiamo fare punti, ma non sarà facile. Senza dubbio, però, ce la metteremo tutta”.

Riccardo Sbertoli (Itas Trentino): “Per noi sono tre punti importanti, arrivati in un campo difficile dove incontravamo una squadra che sta cercando punti per salvarsi. E’ stata una partita ben giocata da entrambe, noi siamo stati bravi a raddrizzare il primo set e ad allungare nel secondo. Nel terzo sono stati migliori di noi, ma nel quarto abbiamo fatto prevalere la nostra voglia di vincere la partita”.



Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com