Pordenone-Padova, l’analisi e le pagelle del “Corriere del Veneto”

Condividi

“Nessuno, neppure il più ottimista dei tifosi biancoscudati, avrebbe potuto immaginare un Padova così. Bello, cinico, sempre all’attacco, con la fortuna dalla sua e con il quarto successo consecutivo che glorifica il lavoro eccellente di Bruno Caneo. Ci sono tutti gli ingredienti per giocarsi la promozione fino in fondo, a patto che gli infortuni lascino in pace il Biancoscudo. Ieri si è fermato De Marchi, ha scricchiolato Valentini e c’è da sperare che la dea bendata assista il Padova anche sotto questo punto di vista. La qualità del gioco rimane eccellente e ci sono segnali confortanti sotto tutti i punti di vista. Il Padova non si ferma più, espugna Lignano e mette la freccia in testa alla classifica, che adesso occupa a quota 12 a pari merito con la Ferallpisalò. Caneo esulta per l’ennesima grande prestazione della squadra, che sfrutta la superiorità numerica per un tempo e batte il Pordenone 1-0 grazie a un eurogol di Vasic. Partita molto bella, con rapidi capovolgimenti di fronte e con tante occasioni su entrambi i fronti”: questo l’incipit dell’analisi di Pordenone-Padova apparsa sulle colonne del “Corriere del Veneto”.

 

Le pagelle Biancoscudate (Corriere del Veneto): Donnarumma 7; Belli 6.5 (Franchini 6.5), Valentini 7, Calabrese 6; Vasic 7.5 (Ilie 6), Cretella 6.5, Dezi 6, Jelenic 6 (Radrezza 5); Liguori 6.5, Russini 6 (Gagliano sv); De Marchi 5.5 (Ceravolo 6).



Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com