Crotone-Cittadella, le pagelle granata: lampi nel buio di Sgrigna, male Valentini e Pellizzer

Condividi

Valentini 4.5 – Non ci siamo. Sbaglia in uscita due volte, più gravemente in occasione del primo gol di Torregrossa. Non è tranquillo e si vede, le incertezze del reparto difensivo probabilmente sono una conseguenza di tutto ciò.

Cappelletti 6 – Vince per l’ennesima volta il ballottaggio con  Pecorini. Per Foscarini è praticamente un intoccabile. Prestazione sufficiente, qualche buona discesa, ma anche la preoccupazione di non farsi prendere d’infilata

Scaglia 5 – Lo scorso anno era costantemente fra i migliori, adesso mostra strane incertezze anche nel posizionamento in campo. Per uno come lui  la prestazione odierna è abbondantemente sotto il minimo sindacale

Pellizzer 5 – Mette lo zampino sul 2-2, ma per il resto commette tanti, troppi errori. Altra ammonizione, sorpreso sul 2-1, commette errori dovuti alla scarsa serenità di fondo.

Barreca 5.5 – Forse avrebbe bisogno di tirare un po’ il fiato, ma non può farlo per l’infortunio di Donazzan. Poche discese e qualche errore in appoggio

Minesso 5.5 – Il buon spezzone contro l’Entella presupponeva un suo rilancio da titolare. Sfrutta la chance solo in parte, per lunghi tratti sparisce dal match

Benedetti 6 – Uno dei meno peggio. Costretto a correre per due e a tamponare falle che si aprono ovunque. Impreciso, ma da lodare per impegno e abnegazione

Palma 5.5 – Foscarini lo schiera più per necessità (leggi assenze multiple in mezzo) che per scelta. Migliora leggermente rispetto alle altre uscite, ma i primi dieci minuti della ripresa sono molto negativi e Foscarini decide giustamente di toglierlo

(12′ st Busellato 7 – Gol di importanza incalcolabile e non casuale. In campo ci mette sempre l’anima e pazienza se talvolta sbaglia qualcosa. Di centrocampisti come lui il Cittadella ha bisogno come il pane)

Lora 6 – Comincia molto bene e serve l’assist dell’1-0 a Sgrigna. Poi però si perde, come spesso gli accade. E non si vede più fino al cambio

(33′ st Mancuso sv – Finale a lottare davanti, senza potersi mettere in luce)

Sgrigna 7 – Predica nel deserto. Segna subito, si accende a intermittenza, ma quando lo fa sono bagliori di luce e di talento puro. Sfiora il bis personale e batte bene la punizione del 2-2

Gerardi 5 – Giornata buia e grigia, la palla non la vede praticamente mai

(21′ st Coralli 5.5 – Dà la sensazione di attraversare un momento poco felice. Un po’ legnoso nei movimenti)

6 Foscarini – Per il risultato, per le assenze e per le sue trecento panchine in B. Ma il vento deve cambiare, altrimenti saranno guai seri.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Arezzo-Padova, Camplone: “Abbiamo provato qualcosa di diverso, voglio creare una mentalità offensiva”

Queste le dichiarazioni di Andrea Camplone alla vigilia di Arezzo – Padova: “Abbiamo provato qualcosa …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com