Empoli-Verona, Mandorlini ricomincia dal Castellani. Ma c’è l’incubo Maccarone: “Fu esonerato anche a causa mia”

Condividi

Verona 03-01-2015 – Massimo Maccarone, attaccante dell’Empoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Bellla & Monella, official radio dell’Hellas Verona, per parlare del match tra i toscani e l’Hellas Verona. Ecco le sue principali dichiarazioni:

Maccarone, martedì affronterete il Verona. Com’è riprendere dopo la sosta con un match così importante per entrambe le squadre?

Dopo la pausa le partite sono sempre impegnative. Sarà banale, ma in fondo è come se iniziasse un altro campionato. Noi negli ultimi anni abbiamo avuto sempre difficoltà dopo le soste, ma quest’anno speriamo di ripartire bene, soprattutto perché è una partita molto delicata tra due squadre a pari punti. Noi ovviamente vogliamo cercare di sfruttare il fattore campo.

Con il Verona vi eravate lasciati il 18 maggio 2013: uno 0-0 che valse la A per i Gialloblù e ancora un anno di purgatorio per voi. Come vivrà questa sfida “Big Mac”?

Be’ prima di tutto sarà comunque una partita di campionato che vorremmo giocare bene. Poi… certo, quella data me la ricordo bene perché è stata una bella giornata per il Verona e comunque un punto importante per noi. Un punto che ci aveva dato la possibilità di disputare i play off, che poi purtroppo sono andati male. Martedì ovviamente sarà una partita completamente diversa perché ci giocheremo punti importanti, mi aspetto un match molto bello e combattuto.

Il Verona sembrava aver ritrovato la giusta via vincendo contro l’Udinese, ma poi ha perso il derby contro il Chievo. Ti fidi di questo momento dei Gialloblù?

Assolutamente no perché non tutte le partite sono uguali. Il Verona lo scorso anno ha dimostrato di essere una buonissima squadra, ha fatto un buon campionato. Non mi fido perché so che ha dei giocatori importanti, una rosa che può fare bene, magari è partito meno bene dello scorso anno e tanti si aspettavano una replica… Ha avuto un po’ più di difficoltà, ma sappiamo che è un gruppo molto forte.

Andrea Mandorlini lo hai avuto a Siena.

Sì, purtroppo quella non è stata una parentesi fortunata per lui, le cose non andavano bene e venne esonerato. Mio malgrado fui tra gli artefici di quell’esonero perché sbagliai due rigori decisivi e mi dispiace molto ancora oggi. Sono contento oggi per lui, mi piace molto come persona, è un allenatore che ha dimostrato di saper far giocare bene le sue squadre.

Quanto è simile al “tuo” Sarri?

Sono due allenatori che si assomigliano, sembrano molto rudi, ma quando li conosci bene scopri persone sincere, scherzose, ti fanno stare bene.

Ma è vero che Sarri vi “massacra” di schemi?

Assolutamente no. È un’etichetta che gli hanno messo addosso… è vero che proviamo tanti calci piazzati, ma non così tanti come si dice…

Massimo, detto tra noi: che partita sarà Empoli-Hellas Verona?

Speriamo sia soprattutto una bella partita, bel gioco, spettacolo e rispetto reciproco… e che alla fine vinca il migliore!

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Mercato Padova, conferme su Jefferson: Serena e Mokulu verso il Ravenna

Trivenetogoal news:  giungono importanti conferme in queste ore sul forte interesse del Padova per Jefferson, …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com