Volley, la Tonazzo rialza la testa: 3-0 a Città di Castello

Condividi

Tonazzo Padova -Altotevere Città di Castello 3-0

(25-16; 25-23; 25-23)

Tonazzo Padova: Mattei 7, Orduna 1, Giannotti 17, Rosso 8, Aguillard 5, Quiroga 14, Balaso (L); Volpato 2, Garghella. Non entrati: Vianello, Gozzo, Milan, Beccaro. Coach: Valerio Baldovin.
Altotevere Città di Castello-Sansepolcro: Corvetta 1, Dolfo 1, Aganits 4, Maric 8, Randazzo 22, Mazzone 4, Tosi (L); Franceschini, Lensi, Della Lunga 6. Non entrati: Teppan, Daldello.Coach: Fausto Polidori.
Arbitri: Sobrero-Braico.
Durata: 22’, 25’, 27’. Tot. 1h 14’.
Spettatori: 2.487.
Incasso: 6.094 euro.
MVP: Stefano Giannotti (opposto Tonazzo Padova)
NOTE. Servizio: Castello errori 16, ace 1; Padova errori 11, ace 9. Muro: Castello 8, Padova 7. Ricezione: Castello 39%, Padova 48%. Attacco: Castello 47%, Padova 51%.

Sfida in coda alla SuperLega tra Tonazzo Padova e Altotevere Città di Castello-Sansepolcro. Un match importante per entrambe le formazioni in vista dei prossimi impegni di campionato.
Parte bene la squadra di casa con Rosso attivo in attacco e a muro. Con gli ace di Giannotti e Quiroga, la Tonazzo vola sul 6-2 costringendo coach Polidori al primo time out discrezionale discrezionale. Altotevere fatica in ricezione (il solo Randazzo cerca di tenere alta la bandiera) e anche Aguillard va a punto al servizio aumentando il divario (9-4). Gli ospiti faticano a trovare precisione sotto rete ed è proprio con l’errore di Mazzone che Padova va al time out tecnico sul 12-4. La Tonazzo gestisce bene il vantaggio sfruttando inoltre gli errori al servizio degli umbri (20-12). Coach Polidori inserisce Della Lunga per Dolfo al fine di dare maggiore incisività all’attacco, ma è Giannotti a chiudere con il mani out del 25-16.
Decisamente migliore l’avvio di secondo set per Altotevere che, con Della Lunga ancora in campo, tiene vive le prime battute di gioco (6-6). Sale in cattedra la precisione di Quiroga che, supportata dal servizio di Mattei, permette a Padova di staccare sul 12-8. Si torna in campo e Giannotti forza al servizio (14-8). Città di Castello però non vuole mollare e s’impone a muro costringendo il coach bianconero Baldovin a chiedere pausa di gioco sul 17-14. Randazzo mette il fiato sul collo ai patavini sul 21-20 ingannando il muro bianconero. Il carattere della Tonazzo le permette di trovare il primo set ball sul 24-21 e a chiudere ci pensa – come nel primo set – un decisivo pallonetto che vale il 25-23.
Il terzo set vede in campo un’Altotevere più precisa in attacco e più sicura in ricezione. Questo consente a Maric & C. di staccare sull’8-12 con la Tonazzo che inizia a perdere continuità. Padova sembra credere poco in se stessa e il muro del 10-16 su Quiroga costringe coach Baldovin a chiedere di nuovo time out inserendo Volpato per Aguillard al centro. Proprio il suo ingresso diventa decisivo per ottenere un recupero repentino (15-17) che riaccende il finale di set. Qui Padova trova difese e attacchi decisivi per trovare il vantaggio con l’ace di Mattei del 21-20. Qui la Tonazzo trova il coraggio e la forza di un Giannotti sempre decisivo nei momenti decisivi: Padova chiude 25-23 mettendo in cassa tre punti pesanti.

VIDEO CHECK

1° SET
(14-8) attacco Dolfo. Video check richiesto da Altotevere Città di Castello-Sansepolcro per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata: 15-8.
(21-14) servizio Della Lunga. Video check richiesto da Altotevere Città di Castello-Sansepolcro per verifica invain/out. Decisione arbitrale confermata: 22-14.

2° SET
(22-21) attacco Giannotti. Video check richiesto da Altotevere Città di Castello-Sansepolcro per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata: 23-21.
(21-20) attacco Della Lunga. Video check richiesto da Altotevere Città di Castello-Sansepolcro per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita: 21-21.

Valerio Baldovin (coach Tonazzo Padova): “Sicuramente aver ribaltato il terzo set è un segnale importante dal punto di vista dell’atteggiamento che dobbiamo avere in campo. In linea generale abbiamo giocato un’ottima partita. La differenza con le altre partite è che questa volta abbiamo mantenuto una certa costanza di rendimento e il lavoro settimanale ha finalmente ripagato con la giusta moneta”
Fausto Polidori (coach Altotevere Città di Castello-Sansepolcro): “C’è da rivedere l’approccio alla gara, specialmente nel momento in cui bisogna reagire ad una situazione di difficoltà. Abbiamo dei problemi strutturali che si evidenziano nel comparto della ricezione ed è questa la base di tutti i problemi. In queste fasi bisogna pensare solo a giocare secondo le proprie potenzialità”

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Atletica, Padova ospiterà i Campionati Italiani Assoluti 2020: tutti i dettagli

Sarà Padova a ospitare i Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera 2020. I Tricolori si …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com