Volley, la Tonazzo manca l’esame di maturità: con Verona altro ko


Tonazzo Padova – Calzedonia Verona 1-3
(25-23; 15-25; 23-25; 21-25)

Tonazzo Padova: Mattei 4, Orduna 5, Giannotti 6, Rosso 11, Aguillard 7, Quiroga 9, Balaso (L); Gozzo, Volpato 3, Milan 7. Non entrati: Vianello, Beccaro. Coach: Valerio Baldovin.
Calzedonia Verona: Zingel 10, Coscione 2, Gasparini 22, Deroo 15, Sander 16, Anzani 13, Pesaresi (L); White 1. Non entrati: Gitto, Blasi, Centomo, Bellei, Borgogno. Coach: Andrea Giani.
Arbitri: Vagni-Santi.
Durata: 29’, 21’, 30’, 27’. Tot. 1h 47’
Spettatori: 2.913.
Incasso: 9.222 Euro.
MVP: Mitja Gasparini (Calzedonia Verona).
NOTE. Servizio: Padova errori 10, ace 7; Verona errori 18, ace 7. Muro: Padova 7, Verona 16. Ricezione: Padova 41%, Verona 61%. Attacco: Padova 38%, Verona 46%.

Grande entusiasmo al PalaFabris prima dell’inizio del derby veneto, con Andrea Garghella premiato per le 400 presenze in bianconero e Manuel Coscione per le 400 partite in serie A. Il match inizia in un clima di festa, con le voci del Moviechorus Teen ad intrattenere i … spettatori presenti.
Ottimo avvio di primo set per i padroni di casa che, grazie agli ace di Mattei e Giannotti, portano il punteggio sul 6-2. Il primo time out discrezionale arriva da parte di coach Giani sull’8-3 dopo il pallonetto vincente di Rosso. Verona è paziente a ricucire il distacco grazie ad un muro molto attento, ma al time out tecnico la Tonazzo è avanti 12-9. Gasparini picchia duro al servizio e il suo 15-13 costringe coach Baldovin a chiamare il suo primo time out a disposizione. Il sorpasso arriva sul 16-17 con Gasparini che schiaccia a terra facendo esultare i 300 tifosi giunti da Verona. Due errori consecutivi degli scaligeri ribaltano nuovamente il punteggio che porta il match sul 21-18. A chiudere è la Tonazzo che sfrutta il servizio out di Gasparini per il 25-23.
Decisamente diverso l’inizio del secondo set per la Calzedonia, che con Deroo al servizio permette ai suoi di accompagnare la squadra verso il 6-9 con Baldovin a chiedere pausa di gioco. Al time out tecnico gli ospiti sono avanti dopo il servizio sulla rete di Giannotti per il provvisorio 8-12. E’ un vero e proprio black out in casa bianconera, con Volpato e Milan a rilevare Mattei e Giannotti sull’11-20. E’ solo questione di minuti: Gasparini prende per mano i suoi e li trascina verso il 15-25 che riporta tutto in parità.
Si torna in campo e questa volta Padova (con Volpato in campo per Mattei) parte in maniera diversa, staccando 6-2 dopo le belle giocate di Quiroga e l’errore in attacco di Gasparini. La Calzedonia accusa il colpo e sul 10-6 coach Giani corre ai ripari. Il muro dei veronesi è nettamente più attivo di Padova, ma al time out tecnico il distacco è minimo: 12-10. Il calo di Giannotti costringe coach Baldovin a cambiare l’opposto sul 13-14 inserendo Milan al suo posto. La Tonazzo è brava a crederci e l’ace di Orduna porta il punteggio sul 20-17 con coach Giani a giocarsi il suo ultimo time out a disposizione. A differenza del primo set, questa volta la Calzedonia è brava recuperare lo svantaggio e a ribaltare la situazione chiudendo 23-25.
Il quarto set inizia con Milan ancora in campo nelle file di Padova. Si gioca palla su palla e al time out tecnico Padova è avanti 12-11 dopo il servizio sulla rete di Anzani. Padova vola sul 17-12 grazie ai muri di Volpato, ma qualche imprecisione in attacco costringe a correre ai ripari sul 17-15. Padova accusa un po’ di stanchezza con Mattei e Garghella che rilevano Aguillard e Rosso. Sul 21-23 coach Baldovin chiama time out. Si torna in campo ma Verona è brava a chiudere 21-25 portando a casa tre punti pieni.

VIDEO CHECK

1° SET
(1-1) servizio Sander. Video check richiesto da Calzedonia Verona per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata: 2-1.

2° SET
(7-10) muro Anzani. Video check richiesto da Calzedonia Verona per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita: 7-11.

4° SET
(9-10) muro Milan. Video check richiesto da Tonazzo Padova per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita: 10-10.
(14-12) attacco out Sander. Video check richiesto da Calzedonia Verona per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata: 15-12.
(21-24) attacco Anzani. Video check richiesto da Calzedonia Verona per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita: 22-25.

Valerio Baldovin (coach Tonazzo Padova): “Abbiamo combattuto come sempre, ma purtroppo siamo mancati in ricezione e in lucidità. E’ un peccato, perché un punto lo avremmo potuto raccogliere tranquillamente. E’ vero, abbiamo subito la loro predominanza a muro, ma penso che a fare la differenza sia stato il loro servizio, che ci ha costretto a giocare spesso con palla lontana dalla rete”.
Manuel Coscione (coach Calzedonia Verona): “E’ stata una partita giocata male da parte nostra, commettendo tanti errori che di solito non facciamo. Oggi era importante uscire da qui a bottino pieno e, sfruttando anche qualche loro imprecisione, siamo stati bravi a crederci e a chiudere nei momenti decisivi”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Padova-Imolese, le pagelle Biancoscudate: attaccanti da rivedere, e che ingressi per Mandorlini e Fazzi…

Minelli 6: Non sicurissimo su due conclusioni dalla distanza, ma la porta rimane inviolata quindi …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com