Padova, Diniz: “A salvezza acquisita faremo un pensierino alla promozione. Ma è giusto che i tifosi sognino…”

Condividi

Fonte: Gazzettino, Pierpaolo Spettoli

Forza fisica, senso della posizione, tecnica e carisma. Un mix esplosivo che fanno di Marcus Diniz un baluardo del pacchetto arretrato, già in luce nelle prime amichevoli. All’ombra del Santo ha portato in dote un bagaglio di esperienza in altre piazze (tre anni a Lecce è l’ultima) che ne fanno uno dei difensori centrali più affidabili in in Lega Pro. «Sta procedendo tutto al meglio – esordisce – Abbiamo svolto un grande lavoro in ritiro a Pieve di Cadore che stiamo portando avanti alla Guizza, e ci stiamo preparando bene per affrontare venerdì il primo impegno della stagione», ossia la sfida in trasferta con il Mantova, gara d’esordio di Coppa Italia. Appuntamento che rappresenta il primo vero banco di prova con una pari categoria. «Sappiamo che ci aspetta una partita difficile, però andremo per fare risultato».

Diniz è stato tra i biancoscudati che hanno ricevuto più consensi dai tifosi. «Sono contento anche perché Padova è una piazza importante. Sono soddisfatto delle mie prestazioni in amichevole, spero di continuare su questa strada». Tanto più che non mancano le aspettative. «Padova è una piazza esigente e la società ha preso dei giocatori importanti, quindi è giusto che i tifosi possano sognare». Tra gli acquisti importanti c’è anche lei. «Ci sono io, ma in difesa è arrivato anche Fabiano e in attacco è stato ingaggiato Neto Pereira. Ripeto, è giusto che i tifosi sognino. Per quanto mi riguarda, ho fatto la scelta giusta venendo al Padova. Sin dal primo incontro con la società non avevo alcun dubbio sulla mia decisione di giocare per i biancoscudati». E il suo ambientamento procede a gonfie vele. «Il gruppo è bello e unito, mi trovo davvero bene con tutti i compagni». È giusto che i tifosi possano sognare, ha appena detto. Dove può arrivare questo Padova? «La priorità è intanto quella di cominciare con il piede giusto, e poi di raggiungere la salvezza. Una volta acquisita, faremo un pensierino alla promozione».

Mentre Diniz si intrattiene con i cronisti, il tutto viene ripreso con il telefonino dal suo connazionale Fabiano, affiancato da Neto Pereira. «Con Fabiano siamo amici da molti anni, e lo sono anche le nostre mogli. La nostra è un’intesa perfetta in campo e fuori dal campo». Proprio Fabiano e Diniz hanno aperto il sito internet «jogamenino.com» (gioca bambino) rivolto al calcio giovanile. «È un’idea che abbiamo avuto l’anno scorso per dare visibilità ai giovani. Ultimamente ci siamo un pò fermati, ma l’intenzione è riprendere presto». Nel sito, oltre a raccontare i sacrifici che ha dovuto fare da giovane per giocare, chiude dicendo «Fino a quando le mie gambe potranno reggersi, inseguirò il mio sogno». «Sono uscito di casa a tredici anni, ed è da quindici anni che non vivo più con la mia famiglia. È stata dura all’inizio, ma adesso sto bene e sono felice».

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Gabriele Fusar Poli

Controlla anche

Mercato Padova, trattativa per Alfredo Bifulco: gli aggiornamenti

La Gazzetta dello sport in edicola oggi dà per fatto il trasferimento di Alfredo Bifulco …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com