Vicenza, la maledizione Menti continua: Giacomelli sbaglia un rigore, D’Elia graziato, Ricci espulso. E col Crotone è 0-0

Condividi

VICENZA – Occasione sprecata. Trentacinque minuti di superiorità numerica e nessun gol, un rigore di Giacomelli alle stelle, tanti rimpianti per quello che poteva essere e non è stato. La maledizione del Menti per Pasquale Marino continua: 0-0 col Crotone capolista e niente di fatto per la prima vittoria casalinga della stagione. Alzi la mano chi poteva immaginare prima dell’inizio della stagione a un Vicenza-Crotone con i calabresi primi in classifica e lanciatissimi dalla nuova gestione Juric. Detto, fatto, al Menti va in scena una partita in cui Marino cerca di sfatare il tabù casalingo (mai una vittoria dall’inizio del campionato) con una squadra d’assalto. Si parte a razzo: all’8′ Martella rischia il più goffo degli autogol costringendo Cordaz a un colpo di reni notevole per evitare lo svantaggio. Il Crotone, però, reagisce. Ricci al 13′ s’invola verso la porta, D’Elia lo stende e sarebbe cartellino rosso, ma l’arbitro grazia l’esterno biancorosso che viene soltanto ammonito. Al 22′ Giacomelli pesca Cinelli in area, ma l’occasione sfuma clamorosamente con una conclusione rimpallata in extremis. Al 38′ ecco la possibile svolta del match: prima Galano servito da Giacomelli mette a lato di pochissimo, poi un minuto dopo Claiton commette fallo di mano e non ci sono dubbi. Rigore e cartellino giallo per il difensore del Crotone, sul dischetto va Giacomelli che colpisce malissimo e spreca tirando alle stelle.
Lo stesso attaccante si scusa ai microfoni Sky con i propri tifosi, che lo applaudono: “Sono davvero dispiaciuto di aver sbagliato il calcio di rigore, non voglio trovare scuse ma c’era una buca enorme accanto al dischetto e sono scivolato. Ho sbagliato, mi dispiace, non cerco scuse”. Nella ripresa al 9′ il Crotone colpisce la traversa con Martella, poi a 13′ Ricci si fa cacciare per doppia ammonizione. Il Vicenza, però, non riesce a sfruttare più di mezz’ora di superiorità numerica. Gatto, gettato nella mischia da Marino, ha due grandi chance al 16′ e al 22′ prima Claiton si immola, poi è Cordaz a salvarsi d’istinto. Ultima occasionissima per il Crotone: al 33′ De Giorgio sfiora un eurogol che avrebbe consegnato la vittoria ai calabresi. Ancora imbattuti e determinati a non mollare la presa.

Commenti

commenti

About Dimitri Canello

Direttore responsabile del sito web Padovagoal. Nato a Padova l'11 ottobre 1975, si è laureato nel marzo del 2002 in Lingue Orientali con la specializzazione in cinese. Giornalista professionista dal settembre 2007, vanta nel suo curriculum numerose esperienze televisive (Telemontecarlo, Stream Tv, Gioco Calcio, Sky, La 7, Skysport24, Dahlia Tv, Telenuovo, Reteazzurra, Reteveneta, Telecittà), sulla carta stampata (collaborazioni con Corriere dello Sport, Tuttosport, Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, World Soccer Digest, Bbc Sport online, Il Mattino di Napoli, Corriere del Veneto) e sui media radiofonici (RTL 102.500, Radio Italia Uno)

Controlla anche

Padova-Perugia, recuperato Cissé: ancora differenziato per Bifulco

Karamoko Cissé è tornato a lavorare con il gruppo dalla giornata di oggi. Salvo contrattempi …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com