Volley, la Kioene ruggisce per tre set a Civitanova: la prima della classe la spunta solo al tie-break

Condividi

Cucine Lube Civitanova – Kioene Padova 3-2
(22-25; 25-20; 15-25; 25-13; 15-8)

Cucine Lube Civitanova: Sokolov 18, Candellaro 8, Kaliberda 3, Juantorena 13, Stankovic 7, Christenson 5, Pesaresi (L); Casadei 1, Kovar, Grebennikov, Corvetta, Cebulj 8. Non entrati: Cester. Coach: Gianlorenzo Blengini.
Kioene Padova: Shaw 7, Giannotti 13, Maar 16, Koncilja 7, Volpato 7, Fedrizzi 17, Balaso (L); Bassanello, Milan. Non entrati: Zoppellari, Canella, Link, Sestan. Coach: Valerio Baldovin.
Arbitri: Simbari-Pasquali.
Durata: 24’, 25’, 23’, 22’, 15’. Tot. 1h 49’.
Spettatori: 2.350.
Incasso: 21.634 Euro.
MVP: Klemen Cebulj (Cucine Lube Civitanova)
NOTE
. Servizio: Civitanova errori 20, ace 5; Padova errori 22, ace 5. Muro: Civitanova 5, Padova 8. Ricezione: Civitanova 44%, Padova 40%. Attacco: Civitanova 52%, Padova 45%.

La Kioene Padova torna a casa da Civitanova con un preziosissimo punto. Contro la capolista della Superlega, i bianconeri mantengono le promesse della vigilia tenendo testa per 3 set ai campionissimi allenati da coach Blengini. Punto di forza dei padroni di casa è stata la lunga panchina (vedi l’MVP Cebulj) che ha permesso alla Lube di ritrovare fiato e lucidità nei momenti decisivi. Padova però ha imposto il suo gioco per tre set, dimostrando grande forza di volontà e bellissime giocate.
LA CRONACA. Privi di Taylor Averill, tenuto a riposo dopo una forte contusione subita al piede, in panchina siede Andrea Canella dell’Under 19 bianconera. Nelle prime battute di gioco, Padova difende  bene e colpisce con Maar portandosi avanti 10-13. In casa Lube ci si affida per lo più a Sokolov ma le difese di Balaso fanno la differenza in questa frazione nonostante i 5 errori al servizio dei patavini (15-17). E’ proprio il canadese Maar a trovare il primo set ball sul 21-24 ed è il servizio out di Stankovic a regalare il 22-25 ai veneti.
Tutt’altro avvio per i padroni di casa in avvio di secondo set, con i marchigiani più insidiosi a servizio e capaci di portarsi subito sul 6-3. L’attacco out di Maar sul 9-5 costringe coach Baldovin a chiamare il suo primo time out. Da qui in poi la Kioene prova a recuperare, ma i troppi errori di Padova e la maggiore efficienza della Lube consentono agli uomini di coach Blengini di tenere sempre le distanze fino al 25-20 realizzato da Juantorena.
Nel terzo set il muro di Padova permette di portarsi avanti 2-6 costringendo coach Blengini a chiedere pausa. Maar allunga sul 4-9 quando entra Cebulj per Kaliberda che però subisce l’ace di Shaw (4-10). Koncilja s’immola a muro sul 5-13 e sull’8-17 entra Kovar per Juantorena. Il divario però è troppo alto e la Kioene chiude con un pesantissimo 15-25 dopo il servizio out del neo entrato Casadei.
In avvio di quarto set, reazione rabbiosa della Lube che si affida a Cebulj per portarsi sul 6-3. E’ ancora Cebulj a picchiare duro (9-3) e per Padova le cose si mettono male. Questa volta sono i padroni di casa a fare terra bruciata intorno chiudendo senza repliche con un eloquente 25-14.
Il tie break inizia sulla falsa riga del set precedente, con Juantorena che forza al servizio. Baldovin chiama i suoi ragazzi in panca sul 4-1. Civitanova si ricorda di essere una grande squadra e al cambio campo si va sull’8-3 dopo il primo tempo vincente di Stankovic. Il capitano Giannotti prova a tenere alta la bandiera ma la Lube chiude meritatamente il set e il match 15-8.
MARTEDI’ ARRIVA MONZA. Sono aperte le prevendite per la gara di martedì 1 novembre contro la Gi Group Monza (ore 18.00, Kioene Arena). I biglietti si possono acquistare dal circuito MidaTicket cliccando sul seguente link: http://midaweb02.midaticket.it/MidaTicket/AOL/AOL_Default.aspx?Negozio=13. Il giorno della gara, le biglietterie della Kioene Arena apriranno a partire dalle ore 16.30.

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Abbiamo disputato tre set buonissimi, ma poi siamo calati soprattutto per merito dei loro battitori che ci hanno messo in grossa difficoltà. In alcuni frangenti siamo stati meno bravi a gestire le azioni con palla lontana da rete rispetto alla Lube,  ma abbiamo giocato a tratti molto bene. Ovvio che per battere squadre di questo livello serve di più. Martedì ci attende una nuova battaglia contro Monza, nella quale dovremo giocare con grande efficienza. Dobbiamo partire dalle nostre convinzioni per continuare a lavorare sodo e migliorare ulteriormente”.

Stefano Santuz (DS Kioene Padova): “Abbiamo lottato con grande grinta ma negli ultimi due set i nostri avversari hanno preso sopravvento. Abbiamo conquistato un punto importante giocando palla su palla con determinazione: questa è la strada giusta”

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Atletica, Padova ospiterà i Campionati Italiani Assoluti 2020: tutti i dettagli

Sarà Padova a ospitare i Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera 2020. I Tricolori si …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com