Calcio a cinque, la Luparense in crisi cerca di ritrovarsi: contro Milano per il riscatto


Bisogna invertire la rotta. Senza ansia, ma con determinazione e concentrazione. Le due sconfitte consecutive casalinghe, alla ripresa della Serie A, hanno storie diverse, ma certo lasciano l’amaro in bocca a tutto l’ambiente. Il 3-4 contro il Real Rieti è il sesto ko stagionale, il quarto al PalaLupi. C’è voglia di rialzare immediatamente la testa, è convinto David Marin:

«Dispiace. Dispiace per i tifosi, per il presidente, ma i primi a essere amareggiati siamo noi e i giocatori. Bisogna differenziare le due sconfitte, il Real Rieti ha fatto una buona partita difensiva, noi non siamo riusciti a essere lucidi come sappiamo essere, ma non dobbiamo precipitare in depressione: loro sono stati molto efficienti sotto porta con tre occasioni e tre gol nel secondo tempo. Noi senza dubbio abbiamo capito dove dover migliorare, ma non si può pensare che la Luparense non abbia voglia e grinta»

La 21esima giornata mette di fronte Milano contro Luparense. Domani, 3 marzo, alle 16.00 i campioni d’Italia scendono sul campo di Sedriano: c’è la voglia del riscatto, c’è la voglia di riportare a casa tre punti. I meneghini, di Sau, però sono ultimi a tre punti dalla Lazio e non possono lasciare strada libera:

«Domani pomeriggio dobbiamo fare una partita tattica e ragionata. Dobbiamo cercare di non farli entrare in gioco, tenere il ritmo sempre alto. Sono convinto che i ragazzi faranno una grande prestazione: l’importante sarà pensare una partita alla volta»

Già perché la Luparense è chiamata a un mini tour de force: sabato 3 marzo, come detto, la trasferta a Milano; il 6 marzo nuova trasferta impegnativa in Puglia contro il Block Stem Cisternino per gli ottavi di Coppa della Divisione; e poi terza trasferta di fila, a Napoli, il 10 marzo per la 23a giornata di Serie A (anticipata rispetto al 24 marzo perché si giocano le Final Eight di Coppa Italia). C’è da preoccuparsi?

«No, certo tre trasferte anche distanti complicano un po’ i piani, ma noi abbiamo una rosa lunga e di ottimo livello che può permetterci di affrontare tante partite anche ravvicinate. Come detto, pensiamo al match contro il Milano: iniziare bene questa settimana è fondamentale per poter riprenderci, avere anche il sorriso di affrontare le altre partite e riprendere la corsa»

Contro il Milano, Marin dovrà fare a meno di Humberto Honorio e Victor Mello, squalificati per somma di ammonizioni. Arbitri del match Chiara Perona (Biella), Ciro Oliviero (Pesaro). Crono affidato a Francesco Paolo Spinazzola (Barletta).

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Calcio a cinque, tempo di mercato per le Bomberine: ecco i nomi più caldi dell’estate….

Le parole di mister Marco Cecolin al Corriere del Veneto sembrerebbero chiudere anzi tempo il …

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com