Serie B, il teatro dell’assurdo continua: Entella riammessa dal Coni, ma ha già esordito in Serie C. E adesso?

Condividi

Il Collegio di Garanzia dello Sport del Coni, riunito in prima sezione, al termine della udienza tenutasi oggi, ha riconosciuto la “legittimazione processuale” della Virtus Entella e ha determinato che la sanzione afflittiva irrogata al Cesena nel giudizio di primo grado del processo per le plusvalenze fittizie con il Chievo sia eseguita nel campionato 2017-2018. La conseguenza è che, di fatto, l’Entella è riammesso in Serie B. A luglio il club romagnolo era stato sanzionato con un -15 nel campionato 2018-19, Fra il primo e il secondo dibattimento, però, com’era ovvio visti gli eventi, il vecchio Cesena è fallito e la Figc gli ha revocato l’affiliazione, di fatto tirandolo fuori dal processo e vanificando le rivendicazioni dell’Entella. Il club ligure aveva subito fatto ricorso al Collegio di garanzia del Coni, che ora le dà ragione. L’Entella ritrova la Serie B, ma nel frattempo ha già esordito nel campionato di C. Capire cosa possa accadere ora è un autentico rebus: “Il Collegio di Garanzia dello Sport, Prima Sezione – si legge nel dispositivo – al termine della udienza tenutasi oggi, presieduta dal prof. Sanino, viste le conclusioni esternate dalla ricorrente a pag. 29 del ricorso introduttivo, in riforma della sentenza impugnata, ha riconosciuto la legittimazione processuale della Virtus Entella e ha determinato che la sanzione afflittiva irrogata al Cesena sia eseguita nel campionato 2017/2018. Questo in riferimento al giudizio iscritto al R.G. ricorsi n. 83/2018, presentato, in data 31 agosto 2018, dalla Società Virtus Entella S.r.l. avverso la decisione della Corte Federale d’Appello della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), di cui al C.U. n. 025/CFA del 29 agosto 2018, che, rilevando il litisconsorzio necessario tra i gravami proposti dalla medesima Virtus Entella, nonché dalla Società A.C. Cesena S.p.A., contro la decisione del Tribunale Federale Nazionale, di cui al C.U. n. 10/TFN del 25 luglio u.s., e, in accoglimento del motivo di appello formulato dalla società Cesena S.p.A., ha rimesso gli atti al Giudice di primo grado endofederale. Ha, altresì, disposto la compensazione delle spese del giudizio”.



Commenti

commenti

About Staff Padova Goal


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com