Volley, la Kioene batte Milano e vince la Rimini Volley Cup: tutti i i dettagli


Kioene Padova – Revivre Axopower Milano 3-1
(22-25, 25-17, 25-14, 25-18)

Kioene Padova: Polo 10, Louati 18, Volpato 9, Torres 18, Travica 2, Randazzo 16, Danani (L); Cirovic. Non entrati: Bassanello (L), Ferrato, Sperandio, Premovic, Lazzaretto. Coach: Valerio Baldovin.
Revivre Axopower Milano: Nimir 7, Kozamernik 7, Sbertoli 1, Maar 7, Bossi 12, Clevenot 8, Pesaresi (L); Basic 6, Izzo, Tondo 2, Gironi. Non entrati: Hoffer (L), Piano. Coach: Andrea Giani.
Durata: 22’, 21’, 20’, 21’. Tot. 1h 24’
NOTE. Servizio: Padova errori 12, ace 11; Milano errori 12, ace 6. Muro: Padova 9, Milano 9. Ricezione: Padova 51% (27% prf), Milano 39% (23% prf). Attacco: Padova 52%, Milano 38%.

Kioene Padova vince la Rimini Volley Cup. Dopo aver sconfitto Verona per 3-0 nella giornata di sabato, i patavini si aggiudicano la finale  in rimonta contro Milano passando dallo 0-1 al 3-1. Coach Baldovin mantiene il sestetto visto nella giornata di sabato con Travica al palleggio, Torrres opposto, Polo e Volpato al centro, Louati e Randazzo in banda, Danani libero.
Se nel primo set Bossi e Nimir fanno la differenza in attacco, nel secondo parziale arriva la reazione bianconera grazie a l’ottimo apporto di Randazzo e Polo in attacco. Nel terzo parziale i bianconeri svoltano definitivamente e dominano 25-14 grazie a un’ottima prestazione di Randazzo e ai tre ace di Torres. E’ il preludio al 25-18 del 4° set con Louati a confermare le buone impressioni delle scorse partite.
ATTACCO, UNA TRIADE CHE FUNZIONA. I numeri della finale sono chiari: Kioene sovrasta i lombardi in attacco: 52% contro il 39% degli avversari. Louati si conferma elemento molto interessante (18 punti, 4 ace, 1 muro e 48% in attacco); Torres fa incetta di servizi vincenti (5) chiudendo il match con 18 punti e il 44% in attacco (1 muro vincente); infine Randazzo realizza 16 punti (54% di positività) con 3 muri vincenti. Polo e Volpato continuano infine a viaggiare su percentuali altissime (78% e 64%). E’ al servizio che Padova ha fatto la differenza, doppiando gli avversari negli ace realizzati (12 a 6).
TRAVICA: «BENE COSI’ MA PIEDI PER TERRA». La regia del capitano Dragan Travica è stata impeccabile contro Milano, sfruttando al meglio i propri compagni di squadra nei momenti decisivi. «Questo torneo ci ha dato la possibilità di affinare i meccanismi di gioco – dice il palleggiatore della Kioene – ma, come avevo detto alla vigilia, guai a esaltarci troppo in caso di vittoria. Fra una settimana s’inizierà a fare sul serio con la Superlega, per cui dovremo sfruttare al meglio questi sette giorni che ci dividono alla sfida con la Lube per trovare maggiore continuità di gioco. Detto questo, siamo contenti dei risultati ottenuti, perché aiutano sicuramente a fare morale».
MERCOLEDI’ ULTIMA AMICHEVOLE, POI S’INIZIA. L’ultima amichevole pre campionato si giocherà alle ore 18.00 di mercoledì 10 ottobre a Verona con la Calzedonia. Domenica 14 ottobre, alle ore 18.00 alla Kioene Arena, la Kioene Padova ospiterà i vice campioni d’Italia della Cucine Lube Civitanova in occasione della prima sfida di regular season. I biglietti sono in vendita sul sito www.pallavolopadova.com accedendo alla sezione “Biglietteria – Biglietti”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Pallanuoto, la Lantech a Palazzo Moroni: “Domani un’altra grande avventura”

Domani pomeriggio alle 18 nella piscina del Plebiscito inizia un’altra grande avventura per la Lantech …

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com